Sicurezza, de Magistris: “Servono più telecamere in punti strategici”

Lo ha affermato il sindaco di Napoli, commentando positivamente l’impegno della Regione Campania per l’installazione di ulteriori impianti di sorveglianza in aree e quartieri maggiormente a rischio criminalità

videosorveglianza_NapoliNapoli, 14 settembre – “Ci sono già tante telecamere che abbiamo attivato al Centro storico e nei quartieri a rischio grazie alla collaborazione tra Comune e Prefettura. Bene che la sinergia si sia allargata anche alla Regione. La videosorveglianza è fondamentale per la deterrenza, la prevenzione e l’individuazione di persone che commettono crimini o atti vandalici. Sono favorevole e spingerò per l’installazione di ulteriori videocamere nei punti strategici della città”. Lo ha detto il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, a margine della Giornata della memoria dei caduti nell’adempimento del dovere della Polizia Locale, che si è svolta ieri in piazza Plebiscito e – per ricordare gli operatori Francesco Bruner e Vincenzo Cinque uccisi mentre cercavano di proteggere i cittadini dalla furia di Giulio Murolo – nel quartiere Secondigliano.

Il sindaco ha così commentato positivamente le parole del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. “Partiranno nei prossimi giorni – aveva detto De Luca – i lavori per le telecamere in via Duomo, via San Gregorio Armeno e nelle piazze della movida. Poi con le forze dell’ordine, Questura e Prefettura, concorderemo un piano da finanziare con i fondi europei per estendere la videosorveglianza a quanta più parte del territoro del centro storico di Napoli e altri territori delicati della Regione”.

Lascia un commento

10 − uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.