Ludi Pompeiani: due giorni di spettacoli, workshop per bambini, degustazioni e innovazione

Due giorni dedicati alla cultura, agli spettacoli di artisti di strada, ai laboratori didattici e uno sguardo al futuro: tutto questo sono i Ludi Pompeiani, una grande festa che si terrà per le strade di Pompei sabato 19 e domenica 20 settembre 2015

Ludi pompeianiL’evento, promosso dall’associazione Pompei 2033 in collaborazione con Magicamentemusical e il Comune di Pompei, è giunto alla seconda edizione e preannuncia grandi novità per il 2015. I Ludi Pompeiani si rifanno ai tradizionali Ludi romani, festività del calendario dell’antica Roma, celebrata annualmente nel mese di settembre a partire dal 366 a.C. I Ludi non sono solo rievocazione storica ma contaminazione tra passato e presente con una visione sul futuro.

Le performance artistiche sono realizzate tenendo un occhio al passato e un altro al futuro, vivendo la storia di Pompei nel presente: antico e nuovo convivono.

Se la prima edizione dei “Ludi Pompeiani” si è concentrata sull’aspetto più squisitamente spettacolare, la seconda investirà in maniera importante sull’aspetto scientifico oltre che ludico, aggiungendo alla proposta una componente formativa e ampliando l’offerta dei percorsi enogastronomici e di promozione del tessuto economico cittadino.

I direttori artistici Alessandro e Francesco Domenico D’Auria spiegano: “I Ludi creano un doppio movimento in cui il cittadino può guardarsi alle spalle. Il passato non come fardello ma come una occasione di dialogo, un modo per ritrovare le radici. L’arte consente una simili opportunità, in fondo i grandi scatti in avanti e le grandi differenze possono nascere prendendo spunto da ciò che è stato già realizzato, trovando però nuove riconfigurazioni, rischiando anche in alcuni casi di tradire la tradizione pur di ottenere uno spostamento. Noi le chiamiamo variazioni del passato che interesseranno non solo gli spettacoli ma anche il cibo, rielaborando insieme agli imprenditori, pompeiani e non, nuove proposte ispirate all’antichità. Stiamo scavando nel passato perché sappiamo che è pieno di futuro”.

Nelle serate di sabato e domenica, a partire dalle 20, le strade del centro cittadino faranno da location agli spettacoli e alla festa: sono previste performance di artisti di strada (Ludi Circenses), le pantomime, gli spettacoli teatrali (Ludi Scaenici), gli spettacoli musicali e la lotta tra gladiatori (Munera).

Gli spettacoli saranno accompagnati da importanti eventi speciali per l’edizione 2015.

Sabato 19 settembre

  • Il Cantiere Archeologico, realizzato in collaborazione con l’Associazione Radici, sarà allestito all’interno della Fonte Salutare, con ingresso da via Sacra, sabato 19 settembre. Si tratta di un percorso didattico dedicato a bambini dai 6 ai 12 anni, che simula lo scavo archeologico in tutte le sue fasi: scavo, rilievo, documentazione fotografica e compilazione di schede di Unità Stratigrafica. I piccoli pompeiani giocheranno a indossare i panni degli archeologi, alla ricerca dei reperti dell’antica Pompei. Il percorso si completerà con laboratori di mosaico e argilla, nell’ambito dei quali i partecipanti potranno dare libero sfogo alle capacità manuali e alla fantasia.
  • Pompei Sparita, un progetto di recupero, conservazione e diffusione della memoria collettiva della comunità pompeiana. Presso lo stand, che sarà allestito in via Sacra, sarà possibile portare fotografie, video, testi, testimonianze, documenti e racconti legati alla Pompei moderna. L’obiettivo è la creazione di un archivio storico in formato digitale che contribuisca a creare e rafforzare l’identità culturale della città.
  • WikiPompei, un’enciclopedia dei pompeiani, un workshop che si terrà dalle 15 alle 19, presso l’Hotel Amleto – in via Bartolo Longo, 10 -, organizzato in collaborazione con Wikimedia Italia.
  • Vesuvius Underground è un’opera concettuale a lungo termine ideata da Francesco Domenico D’Auria il cui primo capitolo verrà realizzata dai Retina.it, duo vesuviano formato da Lino Monaco e Nicola Buono, talenti indiscussi della scena musicale europea che daranno voce al sottosuolo vesuviano in una esperienza sonora e visiva che avrà come tema i mosaici pompeiani.
  • Pompeii Design: un nuovo progetto creativo per Pompei alla presenza dello stilista d’alta moda Nino Lettieri.

Domenica 20 settembre

  • Wiki Loves Monuments 2015, una gita fotografica negli scavi di Pompei nell’ambito del concorso internazionale dedicato alla valorizzazione del patrimonio artistico, culturale e archeologico italiano. Dalle 15 alle 18, ai partecipanti sarà offerta la possibilità di effettuare un tour nel sito archeologico, accompagnati da una guida turistica, e allo stesso tempo realizzare gli scatti fotografici che potranno concorrere per il premio.
  • EXPERIAWARD – International Experimental Archaeological Award – il primo riconoscimento al mondo per l’archeologia sperimentale.

Lascia un commento