Maxi operazione anti camorra a Napoli, 43 affiliati al clan Mariano arrestate

Agli arresti persone insospettabili e affiliate al Clan, tra cui anche noti commercianti napoletani. L’operazione è scattata su richiesta della Direzione antimafia di Napoli

camorra.clan.marianoNapoli, 18 settembre – Oltre una quarantina le persone coinvolte nel maxi blitz delle forze dell’ordine nel corso dell’operazione contro la camorra a Napoli e che smembra in un solo colpo il clan camorristico Mariano che gestiva i suoi affari principalmente nei Quartieri Spagnoli a Napoli avvalendosi di una fitte rete di gregari e di persone insospettabili.

I carabinieri stanno eseguendo l’ordinanza di custodia cautelare in carcere, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia di Napoli ed emessa dal Gip di Napoli per le 43 persone indagate ritenute responsabili di vari crimini inerente l’attività di camorra.

L’operazione di arresto è scattata già dalle prime ore del mattino e ha visto il dispiegamento del’arma dei carabinieri sia nel centro di Napoli che in altre località italiane in cui sono stati individuati i responsabili di camorra da porre agli arresti accusati di essere affiliati o persone vicino al clan che teneva banco nel cuore di Napoli, in pieno centro storico.

Le accuse per cui è scattata l’operazione di custodia cautelare in carcere e che ha interessato anche titolari di importanti e note attività commerciali napoletane, nello specifico sono: associazione per delinquere di tipo mafioso, estorsione, ricettazione, traffico di stupefacenti, detenzione e porto abusivi di armi comuni e da guerra.

Lascia un commento