Il borgo di San Leucio vi attende per il Festival delle arti(n)contemporanee Ouverture

A partire da lunedì 21 settembre il borgo si trasforma per una settimana in palcoscenico a cielo aperto con il grande teatro, attori e partecipanti da ogni parte d’Italia

festivalouvertureLunedi’ 21 settembre  inizia a San Leucio di Caserta il Festival delle arti(n)contemporanee Ouverture, che trasformerà il borgo leuciano in un palcoscenico a cielo aperto fino al 27 settembre, con un programma fitto di appuntamenti teatrali, con la direzione di  Michele Pagano. La rassegna multidisciplinare nata nel 2012 si è affermata in questi anni come vetrina per le nuove drammaturgie e forme artistiche. Un evento, riconosciuto nel circuito dei teatri off a livello nazionale, che l’Associazione culturale Officinateatro organizza in maniera autonoma, per condurre un’azione permanente sul territorio, dando spazio a molteplici codici espressivi. L’obiettivo è creare una sinergia tra gli artisti e soprattutto di avere un confronto diretto tra spettatori, operatori e critici, quest’anno, inoltre, quest’anno numerose anche le attività di associazioni del territorio, dal Comitato Caserta Viva a Slow Food.

La settimana del Festival si apre lunedì con il seguente programma:

Ore 18:00 Apertura Festival con HABITAT(I) | spazi artistici per un non-uso domestico Performance e installazioni site specific lungo  Viale degli Antichi Platani ad ingresso libero e l’inaugurazione di due mostre permanenti  allocate negli spazi di Officina Teatro durante tutta la durata del festival:   Materia Marionetta e Corpo di Caterina Stillitano e Antonia D’Amore e  Confessioni Visive, Sequenze per uno spettacolo inesistente da un Progetto di Luca Sorbo.

Alle ore 21:00, presso il Foyer di Officina Teatro  si discute con: D|PAROLA | i nuovi linguaggi della scena contemporanea (incontro #1) in collaborazione Alessandro Toppi, direttore de Il Pickwick (Magazine di Culture, Critica e Narrazioni. Arte, Teatro, Letteratura, Cinema, Espressioni) Interverranno alcuni protagonisti del teatro contemporaneo nazionale: Michele Santeramo | Emanuele Aldrovandi | Giuseppe Massa.

Alle ore 22:30  la Danza di RE-GARDE con Francesco Colaleo | Maxime Freixas con la Produzione Compagnie MF (Lione) ticket 5 euro. Seguirà, ad ingresso libero, la Festa di Apertura.

Nella serata di apertura SlowFood Caserta offrirà a tutti gli spettatori una degustazione di vini “Asprinio” con  la proiezione di un breve filmato su “La Vendemmia degli Uomini Ragno” dove la vite viene “maritata”.

Lascia un commento

due × cinque =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.