“Italia comes to you” a Kiev. La promozione turistica del nostro paese ai tempi dei tagli del Governo.

Martedì 15 maggio, a Kiev, si è concluso l’evento promozionale organizzato da ENIT, Agenzia Italiana Turismo: “Italia comes to you“.

Nel famoso Parco Pubblico sulla via Kreschatik, che si trova nel centro storico della capitale ucraina, su una superficie di 500 mq., è stato allestito il Padiglione Italia, un palcoscenico per tutti gli eventi in programma dedicati alla presentazione del nostro Paese. L’edizione 2012, mantenendo la struttura organizzativa e lo stesso titolo, si è ricollegata alle tre precedenti manifestazioni svolte con grande successo nel 2011 nelle metropoli russe: Mosca, San Pietroburgo, Ekaterinburg quando, complessivamente, l’affluenza fu di 70 mila persone.

Un programma ricco di appuntamenti dedicati alla cultura, l’arte, la moda ed il turismo che nei primi due giorni di apertura ha riconfermato l’alto gradimento di questo format facendo registrare 7 mila presenze attratte dal “prodotto Italia” e dall’appeal che il nostro Paese è sempre capace di generare.
I visitatori hanno potuto ammirare l’ampia e varia offerta turistica delle Regioni: Abruzzo, Friuli Venezia Giulia e Piemonte.
Largo consenso per le Mostre: “Dolce Vita”, 50 scatti fotografici sul fasсino italiano di Rino Barillari; “Italia Straordinaria”; “Italia nei manifesti storici dell’ENIT” (dal 1932 al 1960).

Il 14 maggio, giorno dedicato alla presentazione ufficiale di “Italia Poruch“, erano presenti: l’Ambasciatore d’Italia a Kiev, Fabrizio Romano, il Direttore Generale dell’ENIT, Paolo Rubini, il Direttore dell’ENIT di Mosca e dei Paesi CSI, Marco Bruschini, il Direttore dell’Alitalia Ucraina, Oksana Kilicci, il rappresentante della Regione Piemonte, Angelo Feltrin, la giornalista Mara Parmegiani e il fotografo Rino Barillari.

Nella nota diffusa dall’ufficio stampa dell’Agenzia, durante il suo intervento, il Direttore Generale dell’ENIT, Paolo Rubini, ha colto l’occasione per presentare la nuova campagna per la diffusione del nostro Paese: ”Italia turistica del goal: visita e scopri la regione del tuo campione”, che verrà lanciata in occasione di UEFA EURO Europei di calcio Polonia-Ucraina 2012.
Il Direttore Generale ha illustrato il progetto che si svilupperà con la realizzazione di una cartina turistica dell’Italia dove saranno evidenziate le regioni di nascita di tutti i calciatori che giocheranno nella nazionale di calcio ai prossimi Europei. “In questo modo”, ha spiegato Paolo Rubini, “ogni giocatore diventerà testimonial delle bellezze del suo territorio. La campagna promozionale, sarà diffusa su scala mondiale: via web, con un link al portale italia.it e con l’utilizzo di strumenti tradizionali”.

Al termine della conferenza stampa, sempre sulla scia dei successi ottenuti in Russia nel 2011, è andata in scena la sfilata “Le Stelle della Moda Italiana dal 1950 ai giorni nostri” curata da Mara Parmegiani. La famosa giornalista di moda ha riportato in passerella una nuova collezione ricostruita con la tempestiva partecipazione di stilisti italiani ed importanti personaggi del mondo del cinema che hanno donato i loro migliori capi storici. Ricordiamo ai nostri lettori che la precedente raccolta di preziosi abiti di alta moda vintage è andata perduta durante il naufragio della Costa Concordia.

Lo slogan “Italia comes to you” ha trovato modo di esprimersi anche durante il workshop turistico b2b (business to business tradotto, azienda verso azienda) che durante l’ultimo giorno ha permesso l’incontro tra gli acquirenti ucraini e gli operatori dell’offerta italiana.
L’indice di gradimento per il bel Paese è alto, l’Italia resta una tra le mete preferite per gli organizzatori di viaggio dell’Ucraina. Questo importante dato era emerso anche durante la fiera internazionale del turismo UITT, che si è svolta sempre a Kiev dal 28 al 30 marzo 2012, quando oltre alla crescita di interesse per la destinazione Italia è stata rilevata anche una crescita qualitativa dell’offerta turistica del mercato Ucraino. Ciò fa ben sperare in previsione di Euro 2012 perché l’Italia è alla conquista di mercati turistici emergenti che abbiano un potenziale di crescita economica nel quale trovare viaggiatori che non siano zavorrati dallo stato di crisi.

Con la cena di gala si é conclusa un’altra tappa di questo importante roadshow che ha visto l’ “Italy Comes to you”, edizione 2011, arrivare anche in Cina a Canton, Pechino e Shanghai raccogliendo consensi per un totale di 200.000 visitatori.

Attualmente, l’attività di promozione del brand Italia, vocazione primaria dell’Agenzia che opera per promuovere l’immagine unitaria dell’offerta turistica è stata molto ridimensionata a causa dei continui tagli di fondi da parte dello Stato, da 49 milioni di euro del 2009 a 18,6 milioni nel 2012 (dati ENIT)
Per l’anno in corso, ENIT disporrà di 6 milioni di euro derivanti dall’avanzo di gestione del bilancio 2011 favorito anche da entrate aggiuntive generate dalla “Carta dei Servizi”. Una proposta nata per affiancare gli addetti ai lavori mettendo a disposizione: ricerche di mercato, organizzazione di workshop, database di contatti selezionati.

Il Prossimo appuntamento dedicato alla comercializzazione sarà un workshop organizzato da ENIT-Agenzia che si svolgerà il 30 maggio nel corso dell’International Exposition Yeosu Korea 2012 in programma dal 12 maggio al 12 agosto presso la New Port area di Yeosu.

Lascia un commento

3 + sei =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.