Sanità: 6 ordinanze di custodia cautelare. Tra i nomi, l’ex sindaco di Caserta ed un imprenditore

Le accuse sono di corruzione aggravata per metodo mafioso

Giuseppe GasparinNapoli, 5 ottobre – Operazione del nucleo investigativo dei carabinieri di Caserta, ancora in corso. I militari dell’arma hanno ricevuto dal gip l’ordine di eseguire sei ordinanze di custodia cautelare per appalti nel settore della sanità casertana in cambio di mazzette. Tra le sei ordinanze quattro sono di arresti domiciliari e due eseguite in carcere.

Tra le sei persone spuntano i nomi dell’ex sindaco di Caserta Giuseppe Gasparin e dell’imprenditore Angelo Grillo, il secondo già in carcere per lo stesso motivo. Al momento sono in corso controlli in tutta la provincia casertana, quindi potrebbero arrivare altre ordinanze.

L’indagine è uno sviluppo di un attività  investigativa iniziata dai carabinieri nel 2012 e nel corso dei tre anni sono finite in manette circa 57 persone tra dirigenti delle asl di Caserta, imprenditori che lavorano in tutta la Campania e politici locali per un giro di circa 30 milioni di euro.

Lascia un commento

quindici − otto =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.