Un sms per ordinare le dosi: arrestati due pusher a Torre Annunziata

Droga prenotata attraverso sms e recuperata a ridosso degli scavi di Oplonti a Torre Annunziata. I carabinieri della locale stazione hanno arrestato due persone: si tratta di Giovanni Di Maio, 54 anni di Pompei, e Vincenzo Nasto, 25 anni di Torre Annunziata, entrambi già noti alle forze dell’ordine e sottoposti in precedenza agli arresti domiciliari

spaccio murattianoTorre Annunziata, 12 ottobre – Questa mattina i militari hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia Cautelare emessa dal GIP su richiesta della Procura oplontina a carico di Giovanni Di Maio, 54 anni, residente in via Pompei, già noto alle forze dell’ordine e già sottoposto in precedenza agli arresti domiciliari e Vincenzo Nasto, 25 anni, residente al Corso Vittorio Emanuele III, anch’egli già noto alle forze dell’ordine e già sottoposto agli arresti domiciliari, accusati di spaccio di sostanze stupefacenti, dopo che sono stati incastrati dagli sms con i quali comunicavano con i clienti. Il provvedimento restrittivo è stato emesso dopo le indagini condotte dai carabinieri della stazione di Torre Annunziata.

In due mesi di indagini i carabinieri di Torre Annunziata hanno ricostruito 500 episodi di spaccio di cocaina, eroina e marijuana, buona parte dei quali concordati con messaggi telefonici tra acquirenti e pusher. Le dosi venivano spacciate prevalentemente nel quartiere Murattiano, nei pressi degli scavi di Oplonti. Dopo le formalità di rito i due spacciatori sono stati collocati nella Casa Circondariale di Poggioreale.

Lascia un commento