Maltempo: esonda il fiume Calore, due morti nel Beneventano

Chiuse scuole, auto sommerse edifici allagati

esonda caloreBenevento, 15 ottobre – Situazione critica nella città di Benevento, e in altri centri della provincia, a causa delle abbondanti piogge della notte. Nel capoluogo sannita, a seguito alla tracimazione per oltre due metri del fiume Calore, in vari punti sono decine le auto rimaste sommerse e grossi disagi si registrano alla mobilità.

Sono decine le richieste di soccorso ai vigili del fuoco. Il sindaco di Benevento ha disposto la chiusura delle scuole.

Il maltempo ha causato la morte di una donna travolta dall’acqua nella propria abitazione a Pago Veiano, in provincia di Benevento. La vittima, secondo i carabinieri, è una donna di 70 anni.

Il titolare di un deposito in uno scantinato alla contrada Varoni di Montesarchio (Benevento), che si era allagato nel corso della notte a causa della abbondanti piogge, è morto per un malore mentre ripuliva lo stabile. La vittima, sofferente di cuore, ha 70 anni ed è di Montesarchio. (Ansa)

Lascia un commento