Napoli, autista bus aggredito con pugno al volto da un 17enne

Prima ha sferrato un calcio alla carrozzeria dell autobus per interrompere la chiusura della porta, poi ha colpito con un pugno al volto l’autista che lo aveva richiamato verbalmente. Un 17enne già noto alle forze dell’ordine è stato denunciato dai carabinieri a Sant’Antonio Abate (NA)

carabinieri autobusNapoli, 4 novembre – I Carabinieri della stazione di Sant’Antonio Abate, in provincia di Napoli, hanno denunciato in stato di libertà un 17enne del luogo per minacce, lesioni ed interruzione di pubblico servizio. Il giovane teppista è stato rintracciato dalle forze dell’ordine dopo aver creato non pochi disordini su un autobus di linea: dopo aver sferrato un calcio alla carrozzeria dell’autobus per interromperne la chiusura della porta, il giovane si è avventato contro l’autista, un 56enne di Angri (Salerno), colpendolo con un pugno al volto, per la sola colpa di averlo richiamato verbalmente.

Il fatto è avvenuto lunedì sera: il conducente si apprestava a partire dal capolinea di piazza Libertà quando il giovane ha impedito la chiusura della porta con un calcio per salire a bordo; l’autista, dopo aver sgridato verbalmente il giovane, è stato minacciato e aggredito con un pugno al volto.

La vittima è stata medicata dai sanitari del locale ospedale per lesioni guaribili in 10 giorni. Immediate le indagini dei Carabinieri, condotte anche con la visione dei fotogrammi del sistema di video sorveglianza comunale, che hanno permesso di identificare l’autore del gesto, denunciato in stato di libertà.

Lascia un commento