Si costituisce Genny ‘a carogna, ora in carcere

Breve latitanza per Gennaro De Tommaso che era sfuggito ieri all’arresto durante un’operazione antidroga

genny-a-carognaNapoli, 5 novembre – Gennaro De Tommaso, detto Genny ‘a carogna, noto capo ultrà protagonista della trattativa con le forze di polizia durante la finale di Coppa Italia all’Olimpico Napoli-Fiorentina del 2014 dopo gli incidenti che portano alla morte di Ciro Esposito, si è costituito dopo essere sfuggito ieri alla cattura nell’ambito di un’operazione antidroga.

Ieri sono stati arrestati quattro esponenti della famiglia De Tommaso; gli zii Giuseppe detto anche Peppe l’assassino, di 56 anni, Gaetano, 68, e Rosario De Tommaso di 33 anni. L’operazione è stata condotta dai carabinieri del nucleo investigativo di Castello di Cisterna, in provincia di Napoli. L’inchiesta sulle attività di traffico di droga nel centro storico di Napoli è coordinata dal procuratore aggiunto Filippo Beatrice e dal pm della Dda, Michele Del Prete e le indagini per traffico internazionale di droga si riferiscono a fatti accaduti nel 2010 per i quali esistono intercettazioni telefoniche che incastrerebbero Gennaro De Tommaso e gli altri membri della sua famiglia. Stamane Gennaro ‘a carogna si è costituito nel carcere di Secondigliano, dopo una breve latitanza.

Lascia un commento

diciotto + quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.