Europa League: il Napoli si qualifica ai sedicesimi affondando con 5 reti a 0 i danesi del Midtjylland

Danesi spacciati già a metà primo tempo, grazie alle reti di El Kaddouri e alla doppietta di Gabbiadini. Nel secondo tempo a segno anche Maggio e Callejon

GabbiadiniNAPOLI (4-3-3): Reina; Maggio, Chiricheș, Koulibaly, Strinić (68′ Hysaj); López, Valdifiori, Hamšík (53′ Allan); El Kaddouri, Gabbiadini, Insigne (57′ Callejón). All.Sarri

MIDTJYLLAND (4-2-3-1): Andersen; Rømer, Banggaard, Sviatchenko, Novák; Hansen (47′ Ureña), Sparv; Olsson (69′ Sisto), Poulsen, Royer; Onuachu (62′ Pušić). A disp.: Raahauge, Lauridsen, Duelund, Rasmussen. All.: Thorup.

MARCATORI: 13′ El Kaddouri (N), 23′ e 38′ Gabbiadini (N), 55′ Maggio (N), 77′ Callejón (N).

ARBITRO: Bastien (Francia)

Napoli, 6 novembre – Anche al San Paolo come al Mch Arena non c’è storia. Il Napoli stende il Midtjylland e si garantisce la qualificazione ai sedicesimi di Europa League. Per giunta come testa di serie grazie al primo posto nel gruppo D. Funziona il turnover. Anche questa volta, come in altre occasioni, le secondo linee non hanno fatto ripiangere l’assenza dei tanti titolari costretti al riposo forzato. Il campionato è considerato prioritario rispetto all’Europa League e occorre dosare al meglio le energie. Per questo motivo le ultime sfide internazionali della fase a gironi – contro Bruges e Legia Varsavia – da questa sera possono essere considerate poco più che delle amichevoli di preparazione alle gare con Inter e Roma. Dove non si potranno rischiare passi falsi.

Il Napoli si rende pericoloso per la prima volta al 7′ minuto con Insigne che riceve palla, si accentra e tira a giro. Conclusione di un niente fuori. Dai piedi del talentuoso trequartista nasce il vantaggio azzurro. Succede al 13′ quando quest’ultimo trova sul filo del fuorigioco El Kaddouri, che non ha problemi ad infilare Andersen. Insigne sembra davvero ispirato e al 16′ fa un altro grande assist, questa volta per la testa di Gabbiadini. Palla fuori di pochissimo e Napoli a un passo dal raddoppio. Il gol arriva al 23′ con Hamsik che corre verso la porta del Midtjylland e scarica su Insigne. Quest’ultimo va al tiro, che viene respinto dall’estremo difensore danese. A quel punto il pallone è raccolto da Gabbiadini, che lo fa passare sotto le gambe di un avversario ed è 2-0 per il Napoli.

Al 38′ i difensori del Midtjylland non riescono a spazzare via la palla, che staziona pericolosamente nella loro area di rigore. Ingenuità che costa cara poiché se ne impossessa Gabbiadini e firma il 3-0. Doppietta per l’attaccante vice-Higuain. I giocatori del Midtjylland sono sempre più in difficoltà e rinunciano ad attaccare nella speranza di evitare conseguenze peggiori. Ma è un atteggiamento che non sembra pagare.

Nel secondo tempo il copione della gara non cambia. Al 55′ Maggio si invola e dopo aver attraversato tutta la trequarti fa partire un destro in scivolata. Palla all’angolino destro e poker del Napoli. Quando ormai la partita può considerarsi chiusa, al 77′ viene concesso agli azzurri un calcio d’angolo. Callejon svetta in area tutto solo e la piazza all’angolino destro. 5-0 per il Napoli e ultimo quarto d’ora tranquillo. Cala il sipario sulla gara e il Napoli è ai sedicesimi.

Lascia un commento