Ciao Tullia. Un minuto di silenzio per la ragazza morta in discoteca a Bucarest

Nelle prossime settimane L’Orientale di Napoli ricorderà la giovane studentessa deceduta nell’incendio di una discoteca con un minuto di silenzio

Tullia CiotolaAll’università L’Orientale di Napoli ogni aula osserverà un minuto di silenzio per ricordare la giovane Tullia Ciotola che ha perso la vita nel disastroso incendio scoppiato in una discoteca del centro di Bucarest (vai all’articolo). L’incendio della discoteca Colective, causato dall’esplosione di alcuni fuochi d’artificio, ha provocato finora 39 decessi. Il sindaco che concesse il permesso alla discoteca che non era a norma è stato arrestato.

La giovane napoletana è morta per le numerose ustioni, era a Bucarest per sostenere quattro esami del programma Erasmus. Ciotola aveva solo 20 anni e studiava Scienze politiche. I suoi compagni le hanno dedicato uno striscione all’esterno della sede universitaria con su scritto “Continueremo a ricordarti com’eri, pensando che ancora sorridi. Ciao Tullia.”

Lascia un commento

sei + nove =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.