Attentato a Parigi, De Luca incontra il console francese Jean Paul Seytre: “Saremo ancora più vicini alla comunità francese”

In seguito ai fatti di Parigi, il Presidente della Regione, Vincenzo De Luca, ha ottenuto un incontro con il console francese Jean Paul Seytre. Il Governatore ha, inoltre, invitato tutta la regione Campania a raccogliersi in un momento di silenzio in memoria delle vittime di Parigi

Vincenzo De Luca“Esprimo al console Jean Paul Seytre i sentimenti di vicinanza e di solidarietà della nostra regione di fronte al vile attacco terroristico che ha colpito Parigi e l’Europa intera. Saremo ancora più vicini da subito alla comunità francese sul fronte della sicurezza e della prevenzione. Intensificheremo i rapporti tra i nostri paesi per rendere più strette le relazioni umane e culturali, e i programmi di sicurezza comuni”.

Sono state queste le parole del governatore Vincenzo De Luca al console francese Jean Paul Seytre dopo gli attentati avvenuti nella tarda serata di ieri a Parigi che hanno causato la morte di 128 persone nonché lo stato d’emergenza proclamato stamane dal presidente della Repubblica francese François Hollande.

Il Governatore, ha, inoltre, esortato tutti i sindaci della regione Campania ad un momento di raccoglimento in memoria delle vittime di Parigi, con conseguente spegnimento delle luci di una piazza, proprio come è avvenuto ieri in Francia, quando per la seconda volta dopo l’attentato a Charlie Hebdo la Tour Eiffel, simbolo per eccellenza del paese, si è spenta per lutto.

A commentare i fatti di Parigi anche il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, che su Facebook ha mostrato la sua vicinanza ai francesi così: “Napoli è con Parigi. Napoli è con tutte le vittime delle ingiustizie nel mondo. L’amore sconfiggerà l’odio e l’indifferenza”.

 

Lascia un commento