A Sant’Anastasia l’undicesima edizione della “Sagra del Capretto”

Ritorna per l’undicesimo anno la “Sagra del capretto anastasiano” organizzata dalla Pro loco di Sant’Anastasia 27, 28, 29 novembre, in piazza Cattaneo. Gastronomia, arte, cultura, musica e spettacolo gli elementi fondamentali di questa edizione

sagra caprettoL’appuntamento più atteso dagli amanti della tradizione e degli antichi sapori è il 27, 28, 29 novembre, in piazza Cattaneo a Sant’Anastasia con l’undicesima edizione della “Sagra del capretto anastasiano”. Con il patrocinio del Comune, del Parco nazionale del Vesuvio e l’Unipli l’organizzazione è interamente della Pro loco di Sant’Anastasia, rappresentata dal presidente Enrico Cicirelli, che da più di dieci anni porta sul territorio una ventata di allegria con iniziative sempre atte a promuovere le risorse etnoantropologiche del territorio.

Per l’edizione del 2015 oltre alla degustazione di prodotti tipici locali, ci saranno numerosi spettacoli, basati sulla  buona musica e intrattenimenti vari. Numerose le aziende partecipanti, provenienti da tutta la regione. L’apertura degli stand per le tre serate è alle ore 18 mentre domenica  sarà alle ore 9. Per la serata di venerdì 27 ci sarà la sfilata di “Miss smile Parthenope” con le coreografie di Eliana Schiano e la partecipazione di Pasquale Capasso. Inoltre interverrà il soprano Romina Boccucci con un esibizione canora.

Per la sabato 28, ci sarà il gruppo popolare “Scacciapensieri” e l’esibizione dell’artista Lino D’Angiò. Per la serata conclusiva, domenica 29, ci sarà Lello Beneduce con un esibizione canora, il gruppo popolare “Rare Canova” e le ballerine brasiliane “Samba Carioca”. Presente per tutta la manifestazione è l’esclusiva Accademia di ballo “Dream dance “della maestra coreografa Concetta De Simone e la conduzione artistica delle tre serate è affidata a Vera Ceriello.

Domenica mattina a partire dalle 9,30, nella tendo conferenza, ci saranno due incontri dedicati alla cultura del territorio: “Origini, tradizioni e risorse del mio paese “ con la presentazione degli elaborati da parte degli istituti comprensivi anastasiani; poi, il convegno organizzato dall’associazione “Donne anastasiane”, rappresentata dal presidente Tonia Castaldo, intitolato “Sant’Anastasia, il suo passato… il nostro futuro”. Quest’anno inoltre alla manifestazione prenderanno parte l’associazione “Pulciari di Napoli Italia 90”.

Lascia un commento