Europa League: Brugge-Napoli, trasferta senza big e a porte chiuse per l’allarme terrorismo

Gli azzurri sono già qualificati ai sedicesimi. Sarri ricorre a un ampio turnover e lascia a casa Reina, Higuain, Albiol e Jorginho

Jan_Breydel_StadionBruges, 26 novembre – In un clima surreale per l’allarme terrorismo, dopo i recenti fatti di cronaca dovuti alla strage di Parigi in cui hanno perso la vita 137 persone (vai all’articolo), il Napoli affronterà questa sera allo Stadio Jan Breydel, il Club Brugge. Fischio d’inizio previsto alle ore 21.05. Si giocherà a porte chiuse per una decisione delle autorità belghe, legata all’esigenza di minimizzare il rischio di possibili attentati.

Era il 18 settembre quando Napoli e Brugge si affrontavano per la prima volta allo Stadio San Paolo. Una partita e una data importante per il tecnico del Napoli Maurizio Sarri, che esordiva in Europa e affrontava per la prima volta questa competizione. All’andata il Napoli si impose per 5-0 e non si sarebbe più fermato, andando a vincere le successive gare e conquistando con largo anticipo la qualificazione ai sedicesimi di finale. Per tale motivo, la partita di questa sera rappresenta poco più di una formalità, anche se può essere importante per migliorare il già ottimo ranking Uefa. A tal proposito, Sarri ha detto: “Diversamente da quanto pensano in molti, tengo molto a questa gara. Per noi domani è importante vincere non solo per il ranking UEFA ma anche per continuare nella nostra importante striscia positiva”.

In conferenza stampa, oltre a Sarri ha preso la parola anche l’attaccante belga – di origine marocchine – Omar El Kaddouri. “Giocare a porte chiuse – ha detto El Kaddouri – non sarà un vantaggio per noi. Sarà strano. Per entrambe le squadre”. El Kaddouri aveva scritto all’indomani della strage di Parigi: Ieri sera l’umanità è stata attaccata da assassini fanatici, nulla hanno a che fare con l’Islam e con noi musulmani! Chi ora dissemina messaggi di razzismo verso tutta la comunità islamica forse non ha capito nulla di ciò che è veramente l’Islam”. Frasi delle quali il calciatore è voluto tornare a parlare: “Ho scritto quel messaggio per dire che dispiace a me ed a tutti i musulmani nel mondo, volevo farlo sentire a tutti perché ciò che è successo a Parigi è bruttissimo. Con il tweet volevo parlare a nome di tutti, spero che il messaggio sia arrivato”.

Nel Brugge, difesa composta da Mechele e Denswil al centro con Meunier a destra e De Fauw a sinistra. A centrocampo Simons, Claudemir e Vazquez. In attacco tridente composto da Diaby, Vossen e Leandro Pereira.

Nel Napoli, Sarri ha lasciato a casa Reina, Albiol, Jorginho e Higuain. Assenti anche Gabbiadini e Mertens. Davanti al portiere Gabriel, in difesa Chiriches e Koulibaly con Maggio a destra e Strinic a sinistra. A centrocampo possibile esordio per Chalobah, a cui sarà chiesto di affiancare Lopez e Valdifiori. In attacco Insigne, Callejon ed El Kaddouri.

Le probabili formazioni:

BRUGGE (4-3-3): Bruzzese; Meunier, Mechele, Denswil, De Fauw; Simons, Claudemir; Vazquez; Diaby, Vossen, Leandro Pereira. All. Preud’homme.

NAPOLI (4-3-3): Gabriel; Maggio, Koulibaly, Chiriches, Strinic; Lopez, Valdifiori, Chalobah; Insigne, Callejon, El Kaddouri. All. Sarri.

ARBITRO: Marius Avram (Romania)

Lascia un commento

uno × uno =

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.