Napoli, il gruppo consiliare Pd protesta contro l’ufficio stampa del Comune: “è di parte”

“Minato il ruolo di denuncia e controllo del Consiglio Comunale e dei consiglieri”. “Mortificati dal Capo Ufficio Stampa dr. Mimmo Annunziata”

consiglio comunaleIn una nota il Pd Napoli con i suoi consiglieri comunali fa sapere di considerare “di parte” la comunicazione del capo ufficio stampa del Comune Mimmo Annunziata. I toni sono duri e categorici, con tanto di punto esclamativo, e recita così: “Basta con un unico ufficio stampa al Comune di Napoli!”.

Lo scrivono in una lettera inviata al Sindaco ed al Presidente del Consiglio, i cinque consiglieri Comunali del PD, Esposito, Attanasio, Borriello, Fiola e Madonna che nei giorni scorsi hanno incontrato il segretario provinciale del partito Venanzio Carpentieri, “evidenziando e rappresentando l’esigenza dei consiglieri comunali di relazionarsi con un “ufficio Stampa dialogante” e non di parte”.

“In tutti questi anni – hanno scritto nella lettera i consiglieri – il “consesso eletto dal popolo” è stato mortificato a più riprese dal Capo Ufficio Stampa dr. Mimmo Annunziata. Rappresentiamo l’esigenza – hanno spiegato i consiglieri – in questo stralcio di fine consiliatura, di avere una netta separazione per la comunicazione tra l’organo che controlla e quello che amministra. Pertanto – hanno concluso i consiglieri del PD – chiediamo l’immediata costituzione di un Ufficio stampa del Consiglio, cosi com’era prima dell’avvento del tuttologo De Magistris, che rappresenti, senza censure e tagli, le iniziative di tutti i consiglieri, anche di quelli che sono all’opposizione”.

Lascia un commento