Regione Campania, piano di investimenti da 4 miliardi. Ci sono anche 12 impianti di compostaggio

L’investimento complessivo è di 4 miliardi e 113 milioni di euro per trasporti, infrastrutture e ambiente. Sarà finanziato coi fondi europei Por Fesr 2014-2020

Fondi Por FesrNapoli, 3 dicembre – Trasporti, infrastrutture e ambiente. Questi i settori su cui la Regione Campania concentrerà sforzi e investimenti, dopo aver ricevuto l’ok da parte della commissione Ue. Un programma ambizioso perchè mette in moto risorse per 4 miliardi e 113 milioni di euro. Ad annunciarlo è stato il presidente della Giunta regionale, Vincenzo De Luca, che stamane in conferenza stampa ha presentato le misure del programma.

Per quanto riguarda il ciclo dei rifiuti, si procederà alla costruzione di ben dodici impianti di compostaggio. “Dopo aver rinunciato alla costruzione di tre termovalorizzatori – ha spiegato De Luca –, l’idea è quella di realizzare 10-12 impianti di compostaggio. In due anni e mezzo si può realizzare l’obiettivo e per verificare lo stato di avanzamento dei lavori istituiremo una struttura di controllo”.

Le risorse europee saranno destinate anche al potenziamento dei trasporti. L’obiettivo è costruire nuove stazioni metro della linea 6, che attraversa l’area nord di Napoli. Quando i lavori saranno ultimati, Napoli sarà tra le poche città del mondo ad avere una stazione metropolitana all’interno dell’aeroporto. Per la linea 6 si attingerà invece da risorse nazionali.

Nel corso della conferenza stampa, De Luca ha parlato anche della riqualificazione del quartiere flegreo Bagnoli. “Era parte di un grande progetto ma non abbiamo potuto fare lo scivolamento dei Por precedenti. Dobbiamo prima completare le opere. Al momento è inutile stanziare nuove risorse”. Per Fuorigrotta, altro quartiere della fascia flegrea, si investirà nella costruzione di un moderno polo fieristico attorno alla Mostra d’Oltremare. Altri interventi riguarderanno il porto di Napoli e quello di Salerno.

Lascia un commento