Stop del Napoli in campionato, al Dall’Ara finisce 3-2 per il Bologna

Per i rossoblù doppietta di Destro e gol di Rossettini. Nel Napoli risponde all’87’ e al 90′ Higuain

Bologna-Napoli Rossettini DestroBOLOGNA (4-3-3): Mirante; Rossettini, Oikonomu, Gastaldello, Masina; Taider, Diawara (dal 46′ s.t. Pulgar), Brienza (dal 20′ s.t. Brighi); Rizzo (dal 29′ s.t. Mbaye), Destro, Mounier.

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj (dal 18′ s.t. Maggio), Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan (dal 31′ s.t. David Lopez), Jorginho, Hamsik; Callejon (dal 20′ s.t. Mertens), Higuain, Insigne.

MARCATORI: Destro al 14′, Rossettini al 21′ p.t.; Destro al 60′, Higuain al 87′ e 90′

ARBITRO: Mazzoleni di Bergamo.

Bologna, 6 dicembre – Allo Stadio Renato Dall’Ara tra Bologna e Napoli finisce 3-2 per i padroni di casa. Una brutta battuta d’arresto per la squadra di Maurizio Sarri, che non rispetta le aspettative e delude i circa 10mila tifosi napoletani al seguito. Negativa la prestazione di tutta la squadra, che è sotto di due gol già al termine del primo tempo e tenta di recuperare solo nell’ultimo quarto d’ora del secondo, quando ormai la gara volge al termine. Mentre il Bologna è sceso in campo con l’idea chiara di vincere la partita, per il Napoli non è sembrato essere così. Forse il primo posto e l’essere capolista ha provocato qualche vertigine di troppo agli azzurri, che hanno finito per prendere sotto gamba una buona squadra come il Bologna.

Ad inizio primo tempo la squadra di casa fa subito capire come ha preparato la partita e pressa alto il Napoli, nella speranza di non far ragionare gli uomini di Sarri e tenerli più lontano possibile dalla propria area di rigore. Non solo ci riesce ma trova anche il vantaggio, quando al 14′ Albiol sbaglia la marcatura su Mattia Destro, che scappa via e solo davanti a Reina non ha problemi a fare gol.

Sotto per 1-0 il Napoli continua a soffrire, senza mai riuscire a rendersi davvero pericoloso in fase d’attacco. Sarri capisce che non è giornata quando al 21′ la difesa partenopea lascia svettare tutto solo Rosettini: è 2-0 per il Bologna. Gli azzurri provano a rientrare in partita con Callejon, che al 35′ prova a superare Mirante, ma senza riuscirci.

Ad inizio secondo tempo il Napoli sembra poter recuperare. Ma è solo apparenza perchè al 60′ Destro scappa nuovamente alla difesa azzurra e fa 3-0. Non particolarmente irresistibile il tiro dell’attaccante rossoblù ma Reina si fa beffare ugualmente. E non è da lui. La reazione del Napoli non è veemente. Gli uomini di Sarri si svegliano solo a un quarto d’ora dalla fine, quando ormai è troppo tardi. È Higuain a credere particolarmente nella rimonta e ad accorciare le distanze, andando in rete all’87’ e poi al 90′. Il Napoli inizia a sperare nel pareggio ma non c’è più tempo. La doppietta del Pipita serve solo a rendere meno amara e traumatica la sconfitta.

Lascia un commento

quattro × uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.