Comunali 2016, Riccardo Monti è il Maradona del Pd? Intanto dichiara: “Sono pronto a lavorare per la città”

Il presidente del’Ice, l’agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, potrebbe essere il nome scelto da Matteo Renzi per tentare di conquistare Palazzo San Giacomo


Riccardo MontiPotrebbe essere Riccardo Monti (in foto) il nome scelto da Matteo Renzi – in veste di segretario Pd – per tentare la conquista di Palazzo San Giacomo. Lo riferisce il quotidiano Il Mattino, a cui Monti concede una breve intervista in cui afferma di essere disponibile “a fare qualcosa del genere qualora ce ne fossero le condizioni”.

Una candidatura, quella dell’ex studente federiciano e attuale presidente dell’Ice – l’agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane – che potrebbe avvenire saltando le primarie. Primarie che lo stesso Monti non sarebbe disposto a sostenere perchè “estraneo ai partiti”.

Se si saltassero le primarie sarebbe tagliato fuori l’ex sindaco ed ex presidente della Regione Campania, Antonio Bassolino. Figura sulla quale Monti non ha remore ad esprimersi: “Leggo il suo ritorno più come frutto di una rivalsa personale, dal punto di vista umano anche comprensibile, anziché l’esito di un’analisi politica approfondita. Bassolino è stato sindaco e governatore con ampi poteri in tantissima anni nei quali a Napoli e in Campania c’è stata abbondanza di risorse. In tutti quegli anni la città ha purtroppo fatto grandi passi indietro”.

Ma qual è l’idea di città che ha in mente Monti? “La rinascita urbanistica – dice – è fondamentale. Pensiamo a quello che è accaduto a Barcellona, a Manchester, a Marsiglia. Tutte le storie di successo di rinascita cittadine sono partite da 2 o 3 grandi progetti collegati a investimenti importanti. Mi sembra anche che il programma di utilizzo dei fondi europei messo a punto dalla giunta De Luca vada in questa direzione. Pochi grandi progetti su cui bisognerà coinvolgere grandi operatori internazionali per avere successo. I napoletani – conclude Monti – devono ritrovare la speranza che le cose si possono fare”.

Lascia un commento

11 + tre =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.