“Free Men, teatro in musica”: ricordando Massimo Troisi e Pino Daniele

Pièce teatrali e danza che si fondono a sonorità mediterranee, giovedì 10 dicembre

free menSalerno, 8 dicembre – “Napule è”, “Je so’ pazzo”, “I say ‘i sto cca’”, ma anche gag esilaranti del trio “La Smorfia” e brani scelti de “Il postino”: i grandi cult di Pino Daniele incrociano la poetica di Massimo Troisi nell’originale tributo-rivisitazione dei Free Men – Teatro in Musica, gli outsider di Vinile_Live. In scena questo giovedì 10 dicembre alle ore 21.30 (con ingresso gratuito) una performance che esce fuori dagli schemi della rassegna, che esce fuori dai canoni stilistici del jazz per aprirsi a visioni artistiche differenti, sperimentando nuove formule e mescolando i generi, tra pièce teatrali e danza che si fondono a sonorità mediterranee, espressione di quello stile ibrido del Neapolitan Power, che supera clichè e luoghi comuni, in un crossover che fonde rock, reggae, blues, rap, dub, jazz. Uno spettacolo di grande impatto emozionale, a cura della piccola compagnia itinerante ormai consolidata, reduce in questi giorni dal tour in tutto il sud Italia, con Silvano Ray Santacroce (tastiere – chitarra classica/elettrica), Raffaele Mauriello (batteria – percussioni),  Antonio Vigliotta (basso), Davide Papa (voce), Manuel Severino (attore narratore) e i ballerini Federica Marciano e Christian Zollo.

“Free Men non è solo una formazione che lavora ricordando due magnifici artisti. È molto di più – sottolinea  Manuel –  Siamo un gruppo di amici che ha la fortuna di emozionarsi e di emozionare omaggiando quelli che per noi sono prima di tutto dei riferimenti artistici e culturali. È un modo anche per ringraziare chi ci ha avvicinato ai mondi della musica e della recitazione. E poi c’è il pubblico che ogni giorno ci dà nuove motivazioni ad ogni sua risata, lacrima, coro o battito di mani. La cosa più bella forse è proprio rientrare in macchina, a spettacolo finito, con la testa piena di stanchezza ed emozioni proprie ed  altrui che si intrecciano”.

Free Men – Teatro in Musica nasce nell’estate del 2014 dalla fantasia di Silvano “Ray” Santacroce e dall’incontro fortuito con Davide Papa. I due si sintonizzano subito e decidono di iniziare una collaborazione a cui si aggiunge l’amico Raffaele Mauriello. L’obiettivo iniziale era di creare un progetto artistico che unisse all’interno di un unico spettacolo più componenti artistiche. Il primo a sposare l’idea dei Free Men (oggi membro attivo) è l’attore Manuel Severino. Il ricordo a Pino Daniele e Massimo Troisi è la conseguenza delle doti naturali di Manuel, la cui voce ricorda straordinariamente quella dell’attore partenopeo, e della passione di Silvano per la musica dello scugnizzo blues. Nasce così un vero e proprio spettacolo che fonde i grandi successi di Pino Daniele e le parole ora toccanti ora esilaranti di Troisi, ripercorrendo quello che fu un binomio saldo dell’arte napoletana. Dopo i diversi successi in Campania e nelle regioni limitrofe il progetto si allarga: si apre alla collaborazione con il bassista Antonio Vigliotta e con la coppia di ballerini Christian Zollo e Federica Marciano che, sui palcoscenici più importanti, vanno ad arricchire ulteriormente lo spettacolo aggiungendo alla forza della musica quella del corpo.

Lascia un commento

tre × 2 =