Europa League, goleada azzurra: al San Paolo finisce 5-2

Doppietta di Mertens. A segno anche Chalobah, Insigne e Callejon. Per il Legia segna Vranjes al 61′ e Prijovic al 92′

Dries MertensNAPOLI (4-3-3): Gabriel; Maggio, Chiriches (all’80’ Luperto), Koulibaly (al 68’ Albiol), Strinic; Lopez, Valdifiori, Chalobah; El Kaddouri, Insigne (al 55’ Callejon), Mertens. All. Maurizio Sarri

LEGIA VARSAVIA (4-3-3): Kuciak; Bereszynski, Pazdan, Lewczuk, Broz; Vranjes, Jodlowiec, Duda (al 70’ Trickovski); Kucharczyk (all’80’ Dyego), Nikolic (al 60’ Prijovic), Guilherme. All. Stanislav Cherchesov

MARCATORI: Chalobah (N) 34’, Insigne (N) 39’, Callejon (N) 60’, Vranjes (L) 61’, Mertens (N) 65, Mertens (N) 91’, Prijovic (L) 92’

ARBITRO: Stavrev (Macedonia)

Napoli, 10 dicembre – Dopo la magra figura di Bologna, Maurizio Sarri aveva chiesto un altro atteggiamento ai suoi ragazzi. E certamente non si può dire che non sia stato accontentato. Al San Paolo, il Napoli ha battuto col risultato di 5-2 i polacchi del Legia Varsavia e ha conquistato un ulteriore traguardo: quello di chiudere la fase a gironi con il massimo del punteggio. Mentre la qualificazione ai sedicesimi era già in cassaforte con un turno d’anticipo. Il Napoli è una delle sedici teste di serie nel sorteggio che andrà a determinare le prime gare della fase ad eliminazione diretta dell’attuale edizione dell’Europa League.

Nonostante l’ampio turnover la squadra di Sarri è padrone del gioco. Gli azzurri si rendono pericolosi per la prima volta all’8′ minuto con Dries Mertens, che conquista punizione da un’ottima posizione. Forte e precisa la conclusione, ma l’estremo difensore polacco riesce ad evitare il gol, deviando in angolo. Al 18′ tiro da fuori di David Lopez deviato da Pazdan. Solo la traversa evita il gol e salva il portiere Kuciak.

Elegante il possesso palla della squadra di Sarri, che la fa girare molto bene. Al 34′ il Napoli passa in vantaggio con Chalobah, che elude la marcatura avversaria con un tunnel e ormai solo davanti al portiere polacco non sbaglia. Si tratta del primo gol in maglia azzurra per il 21enne, arrivato alla corte di Sarri dal Chelsea con la formula del prestito secco. Il raddoppio arriva al 39′ con Insigne, che sfrutta l’errore di un difensore avversario e infila Kuciak. Il primo tempo termina con il 70% di possesso palla da parte del Napoli.

A inizio secondo tempo non cambia la musica e sono ancora gli azzurri a fare la partita. Intanto, nel corso dell’intervallo Sarri ha sostituito Insigne con Callejon. Al 60′ Cross di Mertens per l’attaccante spagnolo, che non sbaglia e fa 3-0. Completamente in bambola la difesa del Legia. I polacchi tentano di rientrare in partita e accorciano le distanze con Vranjes, che gira la palla di prima intenzione e la spedisce dove l’incolpevole Gabriel non può arrivare.

Il Napoli però continua a macinare gioco e al 65′ trova nuovamente il gol grazie a un gran tiro dal limite di Mertens. È 4-1 per gli azzurri. Nel finale il belga si iscrive nuovamente al tabellino segnando il gol del 5-1. Doppietta per l’attaccante del Napoli, che corona in questo modo una bellissima prestazione. L’ultima parola è però del Legia, che va in gol al 92′ con Prijovic. La squadra di Sarri adesso aspetta il sorteggio, che potrebbe opporre gli azzurri ad una seconda classificata dei gironi di Europa League o ad una tra Siviglia, Valencia, Galatasaray e Shakhta.

Lascia un commento