Lavoro nero? No, grazie. Parte la campagna di sensibilizzazione all’Ex OPG “Je so’ pazzo”

Giovedì 17 dicembre alle ore 18 si terrà all’Ex OPG “Je so’ pazzo” di Materdei la presentazione di un “manuale di autodifesa per i lavoratori in nero”

lavoro veroUn libriccino – scritto da lavoratori, avvocati del lavoro, consulenti – che fornisce a chi lavora in nero tutti gli strumenti per potersi difendere e rivendicare i propri diritti.

Sarà il primo episodio di una più vasta campagna cittadina contro il lavoro nero che partirà dal 2016, e che cercherà di attirare l’attenzione dei media e degli amministratori su una delle piaghe più grandi della nostra terra. Come lavoratori della ristorazione, di negozi, di call center, di fabbriche e servizi, siamo infatti stanchi di dover accettare paghe da fame e assenza di diritti, e abbiamo deciso di metterci insieme e di combattere per avere quello che ci spetta: un contratto regolare, orari certi, ferie e maternità, arretrati e contributi previdenziali, malattia e TFR.

“Stiamo raccogliendo denunce e segnalazioni – annunciano i ragazzi del centro culturale – e mettiamo a disposizione – attraverso la Camera Popolare del Lavoro – uno sportello legale gratuito. La nostra campagna continuerà con gazebo, punti informativi e “visite” agli organi competenti, finché non avremo quello che ci spetta”.

Lascia un commento

uno × 3 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.