Legge Severino, il Tribunale si riserva di decidere sulla sospensione di De Luca

La decisione è arrivata dopo cinque ore di Camera di Consiglio presso la prima sezione civile del Tribunale di Napoli

Vincenzo De LucaNapoli, 18 dicembre – Al termine di un’udienza durata cinque ore, la prima sezione civile del Tribunale di Napoli si è riservata la decisione sulla richiesta di annullamento del provvedimento di sospensione, avanzata dai legali del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca.

La decisione arriverà nelle prossime ore e potrebbe essere pesante. I giudici sono chiamati a decidere se sospendere De Luca dalla carica per effetto della Legge Severino, che pende come una spada di Damocle sulla testa del presidente della Giunta regionale, in quanto condannato per abuso d’ufficio nel processo sul termovalorizzatore di Salerno (vai all’articolo).

Secondo quanto si apprende la controparte e il pm Valeria Gonzales Y Reyero, che ha definito infondate le questioni di legittimità costituzionale, sarebbero d’accordo per la revoca del provvedimento che finora ha tutelato De Luca. Se scattasse la sospensione per effetto della Legge Severino, quest’ultimo dovrebbe restare fuori da Palazzo Santa Lucia per 18 mesi.

Lascia un commento