Colli Aminei, edificio sgomberato: interviene de Magistris, accusato dal Pd d’incapacità amministrativa

Il sindaco Luigi de Magistris si è recato in via Nicolardi 2, dove 36 famiglie sono state sgomberate da un edificio nel quale sono comparse crepe, sia sulla facciata che negli appartamenti, per discutere con i tecnici che stanno eseguendo verifiche e rassicurare gli abitanti dello stabile sul massimo impegno del Comune per accelerare i controlli tecnici. Intanto in una nota il Pd critica aspramente l’operato dell’amministrazione e chiede l’intervento della magistratura

Colli Aminei edificio sgomberatoNapoli, 28 dicembre – Sono più di 100 le persone costrette ad abbandonare l’edificio di via Nicolardi, colpito da crepe che ne minavano la stabilità. La situazione è preoccupante, anche a causa della voragine che si è formata sulla strada, con le ruspe in azione dal 26 dicembre che tentano di colmare l’enorme buca. Preoccupati i residenti che assistono ai lavori delle squadre dei vigili del fuoco: “Abbiamo paura e chiediamo che l’intera area venga messa in sicurezza, vogliamo garanzie da chi di dovere, perché l’incolumità dei nostri figli è a rischio“.

In merito è intervenuto il sindaco Luigi de Magistris che si è recato oggi nei pressi del palazzo per prendere parte ad una riunione tecnica che è durato circa un’ora insieme con l’assessore Borriello, l’ingegnere Clemente Esposito, Maurizio Montalto direttore tecnico dell’Abc, il comandante dei vigili Ciro Esposito e i tecnici della protezione civile. Il sindaco ha parlato ai commercianti della zona e li ha rassicurati e per chi volesse, ha offerto ospitalità presso strutture alberghiere; inoltre ha dato disposizione per l’accompagnamento nel palazzo a coloro che volessero prendere medicinali e disposto il piano anti-sciacallaggio.

Ciò non è bastato però al sindaco per risparmiarsi critiche da parte del Pd che tramite una nota ha duramente criticato l’operato degli ultimi mesi dell’amministrazione de Magistris ed ha invitato i rappresentanti istituzionali dei democrat in consiglio comunale ad esigere un intervento che accerti la natura e le cause dei ripetuti crolli in viale Colli Aminei. Inoltre nella nota si richiede anche un intervento della magistratura per accertare responsabilità penali e amministrative.

Sulla vicenda è intervenuto anche il candidato Antonio Bassolino che tramite la sua pagina Facebook scrive: “Anche in questi giorni di festa le emergenze che si ripetono ai Colli Aminei e i gravi disagi per le famiglie ci ricordano che il nostro prioritario problema è la manutenzione e la messa in sicurezza di Napoli”.

Lascia un commento

8 + nove =

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.