Omicidio Maikol, Bassolino: “Contro la camorra serve collaborazione tra le istituzioni”

Antonio Bassolino interviene nel dibattito scatenato dall’ennesima vittima di camorra in città

Antonio BassolinoNapoli, 5 gennaio – Nel giorno dei funerali di Maikol Giuseppe Russo, giovane vittima freddata da un commando il 31 dicembre scorso in piazza Calenda, Antonio Bassolino, tra i candidati alle primarie del centrosinistra, interviene nel dibattito scatenato dall’ennesima vittima di camorra in città. “La sera di San Silvestro – ha scritto sul proprio profilo Facebook l’ex sindaco di Napoli ed ex presidente della Regione Campania – un altro ragazzo, Maikol Russo, è stato ucciso nel cuore della città. Napoli è in guerra con se stessa e dentro se stessa. Dobbiamo guardare in faccia la realtà e reagire. Guai ad assuefarsi. È in gioco il nostro futuro”.

“Possiamo farcela – ha aggiunto Bassolino – ma dobbiamo superare le troppe divisioni. È indispensabile la collaborazione tra le diverse istituzioni e serve l’impegno di tutti: della politica, della cultura, delle forze sociali e civili”.

Lascia un commento

tre × quattro =