Almeno il 20% degli italiani gestisce il proprio conto corrente direttamente da casa o con il cellulare, in tanti si cimentano con il trading online

trading onlineUn italiano su cinque gestisce il proprio conto corrente ed i propri investimenti finanziari utilizzando un servizio di internet banking. Ce n’è per tutti i gusti: per l’investitore più smaliziato che compie operazioni di trading online, al risparmiatore interessato al mondo dei fondi di investimento. E’ così possibile operare in borsa in tempo reale per la compravendita di azioni così come si possono acquistare, in completa autonomia, fondi quotati come gli Exchange Traded Fund. Gli Etf sono una particolare tipologia di fondo d’investimento o Sicav negoziato in Borsa come un’azione con l’unico obiettivo quello di replicare l’indice al quale si riferisce (benchmark) attraverso una gestione totalmente passiva. Sarà in tal caso possibile operare una diversificazione e riduzione del rischio proprie dei fondi mantenendo la flessibilità e trasparenza informativa della negoziazione in tempo reale tipica delle azioni.

Investire online in fondi Etf significa scegliere il settore e la tempistica dell’investimento, delegando ad un gestore l’attività quotidiana, gestionale del paniere di titoli che compone il fondo stesso. In tutti i casi ci vengono in soccorso le tantissime App per cellulare scaricabili dagli ormai noti App store. Vi troveremo quelle messe a disposizione direttamente dalle banche, nel caso del servizio home banking o quelle di trading online come l’App della IG con design ottimizzato per tutti i principali smartphone e tablet, con accesso esclusivo a dati e analisi di mercato in tempo reale.

Una prima tipologia di App consente l’accesso online al proprio conto corrente, ma non sempre la banca mette a disposizione del proprio cliente servizi specifici di livello professionale per poter operare e gestire i propri investimenti. Ad esempio Unicredit, Mps, Intesa Sanpaolo, Bpm o un’altra banca italiana forniscono applicativi scaricabili dagli store che consentono la negoziazione di fondi avendo a disposizione grafici, notizie sul prodotto e qualche strumento di analisi di base. Morningstar, Anima, Pictet, Pioneer, Skandia e State Street, tra le case di gestione fondi, rappresentano autorevoli fonti di dati sull’andamento del mercato. Infine vi sono le App di società indipendenti che offrono la negoziazione di fondi di un ampio numero di case. Queste ultime però hanno risentito della concorrenza delle banche online, che in pratica offrono gli stessi servizi oltre a quelli tipici di una banca tradizionale.

>> Seguici su Facebook, vai alla nostra Pagina Fan e clicca Mi Piace <<

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *