Denunciate 16 persone, due aziende poste sotto sequestro, individuati 27 lavoratori in nero. Gli opifici sversavano illegalmente e senza trattamento i rifiuti tossici derivanti dalle lavorazioni

guardia di finanza agenteNapoli, 24 gennaio – Ingente sequestro di prodotti contraffatti ad opera della Guardia di finanza di Afragola: 500mila i prodotti rinvenuti e posti sotto sequestro per un valore stimato di circa mezzo milione di euro. Area di intervento, le attività commerciali del polo industriale di Sant’Antimo. La compagnia dei finanzieri di Afragola hanno potuto accertare, nell’ambito delle operazioni di controllo del territorio, anche lo sversamento illecito di rifiuti tossici industriali direttamente in fogna, senza alcun trattamento, la mancanza di filtri agli impianti industriali per l’immissione nell’aria di fumi prodotti dalle lavorazioni.

Le operazioni hanno consentito anche di individuare 27 lavoratori in nero. Denunciate a piede libero 16 persone e posto sotto sequestro due aziende e diversi macchinari industriali.

>> Seguici su Facebook, vai alla nostra Pagina Fan e clicca Mi Piace <<

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *