Dal 2 febbraio arriveranno nuove regole a tutela dell’ambiente, non si potranno più gettare mozziconi a terra e fumare in presenza di minori e donne incinta

mozziconiTempi difficili per fumatori. Sono in arrivo nuove regole per le “bionde” che sconvolgeranno la vita di chi fuma. Sono le prime innovazioni del decreto legislativo sui tabacchi che entreranno in vigore dal 2 febbraio. Al di là del divieto dei pacchetti da 10 sigarette, ci saranno severe sanzioni per chi getta a terra i mozziconi, e sarà vietato fumare in macchina quando saranno presenti minori e donne in gravidanza. E un’altra novità: sarà impossibile non notare le avvertenze sui pacchetti poiché saranno ingrandite.

Ecco alcune delle nuove norme, inserite nel decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 18 gennaio.

– Scritte sui pacchetti

“Il fumo causa il 90% dei casi di cancro ai polmoni”; “Il fumo causa ictus e disabilità”; “Il fumo può uccidere il bimbo nel grembo materno”; “Il fumo riduce la fertilità”; “Il fumo aumenta il rischio di impotenza”. Queste è una parte delle scritte che appariranno in caratteri grandi sui pacchetti senza alcun commento.

– Minori e sanzioni

Per qualsiasi attività che venderà sigarette, tabacco o sigarette elettroniche sarà prevista una sanzione che parte da 500 euro fino ad un massimo di 3mila con 15 giorni di sospensione dell’attività. Per i recidivi, la multa varierà da un minimo di 1.000 euro ad un massimo di 8mila e la revoca della licenza all’esercizio dell’attività.

– Dove è vietato fumare

Non si potrà fumare in auto in presenza di donne gravide o minori. Le sigarette spente sono vietate anche in “strutture universitarie ospedaliere, dei presidi ospedalieri e degli Istituti di ricerca scientifica e di cura pediatrici e alle pertinenze esterne dei reparti di ginecologia e ostetricia, neonatologia e pediatria delle strutture universitarie ospedaliere e dei presidi ospedalieri e degli IRCCS”.

– Mozziconi a terra

Chi getterà in strada il mozzicone della sigaretta potrà avere una multa fino a 300 euro. Con la nuova Legge di stabilità, una multa potrà toccare a chi a terra butta fazzoletti di carta, scontrini o chewing gum.

>> Seguici su Facebook, vai alla nostra Pagina Fan e clicca Mi Piace <<

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *