Dai primi scatti alla fotografia d’autore. 27 Maggio 2012 Città della Scienza Napoli.

Città della Scienza, in partnership con ASA Distribuzione presenta il suo primo evento sul mondo della fotografia. Un percorso ricco di attività – divertenti e allo stesso tempo didattiche – per avvicinare  tutti, dai bambini agli appassionati, ai segreti della fotografia.

Saranno allestiti molteplici spazi tematici.

Lo spazio famiglia: qui i bambini potranno sperimentare diversi laboratori sul tema, fotografarsi a vicenda, sperimentare e, attraverso il chroma key, essere protagonisti di scenari fotografici fantastici.

Lo spazio amatori: qui si imparano le fondamenta scientifiche della fotografia: provare diverse modalità di shooting, da quella semiprofessionale a quella artistica grazia alla partecipazione del Reflex Club Campania, scattando sia negli studi fotografici preallestiti che ad una vera sfilata di moda della stilista Lorenza Pizza. Inoltre si potranno seguire seminari fotografici (dalloStill Life di Luca Aimone al Workflow di Pino Miraglia , fino al Food Photography curato da Città del Gusto), e provare le innovazioni tecnologiche della nuova Mirrorless Fuji Xpro1, le cui features saranno illustrate da un tecnico esperto della prestigiosa casa nipponica.

Lo spazio d’autore:  in quest’area interviene Francesco Cito, definito da Ferdinando Scianna “… uno dei migliori fotogiornalisti italiani, ha l’istinto del fatto, la passione del racconto, la capacità di far passare attraverso le immagini con forza di sintesi e rigore visivo l’essenziale delle cose”. Francesco Citopresenta parte del suo portfolio ed introduce la mostra di Antonio Manta,Diario di Viaggio (a Città della Scienza dal 10 maggio); Diario di Viaggioconsta di 37 stampe bianco e nero che raccontano un emozionante reportage dell’artista sull’India contemporanea. Segue un intervento dello stesso Manta che parla di reportage e stampa in fine art.

Lascia un commento

13 − 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.