Il sindaco chiede che si discuta del progetto di rilancio dell’area Bagnoli-Coroglio, approvato da Giunta e Consiglio comunale

Bagnoli CoroglioNapoli, 2 febbraio – Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha inviato una lettera al presidente del Consiglio Matteo Renzi, al sottosegretario alla presidente del Consiglio dei ministri, Claudio De Vincenti, e al presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. L’invito contenuto nella missiva è “a discutere insieme del progetto di rilancio dell’area Bagnoli-Coroglio e del lavoro che è stato fatto dal Comune per quanto riguarda gli indirizzi urbanistici di trasformazione dell’area”.

Il primo cittadino ha ricordato che tali indirizzi sono “il frutto del lavoro svolto dall’amministrazione, che si è formato con l’ascolto della cittadinanza attiva e il mondo dell’associazionismo, attraverso un processo di partecipazione esteso, e con il confronto in Consiglio comunale, conclusosi con l’approvazione di un documento finale”.

“Tale lavoro – prosegue il primo cittadino – contiene studi e approfondimenti, che hanno dato vita a ipotesi e scenari progettuali che riguardano l’intera area di Bagnoli-Coroglio interessata dal Piano Urbanistico Attuativo, estendendosi, quindi, secondo una logica organica, anche oltre il perimetro dell’area commissariale”.

“A tal proposito – sottolinea il sindaco – è mia intenzione presentare a Lei e ai Ministri del Suo Governo competenti, così come al sottosegretario Claudio De Vincenti ed al Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, a cui rivolgo analogo invito, il lavoro discusso con l’apporto della città e approvato in Consiglio comunale. Per la presentazione e per la discussione congiunta, propongo la sede della Municipalità di Bagnoli, che insiste in quel territorio, oppure la Sala della Giunta di Palazzo San Giacomo, sede del Comune di Napoli o, ancora, in alternativa, la Prefettura quale sede territoriale del Governo”.

>> Seguici su Facebook, vai alla nostra Pagina Fan e clicca Mi Piace <<

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *