E’ disponibile anche in Italia il nuovo bando on line per la selezione di 50 volontari. Durata sei mesi con esperienza all’estero

lavoro-esteroSul sito del Dipartimento della gioventù e del Servizio civile nazionale è stato divulgato il bando di selezione per 50 volontari che prenderanno poi parte a progetti di servizio civile,all’interno dell’iniziativa sperimentale europea International Volunteering Opportunities For All da realizzarsi nei Paesi dell’Ue. L’iniziativa si introduce nell’ambito del Programma Erasmus+, azione chiave 3: Sostegno alle riforme delle politiche europee nel settore dell’educazione, formazione e gioventù.

Il progetto, indicato dalla Commissione europea, per il quale l’Italia collabora attraverso il Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale, insieme a Francia, Lituania, Lussemburgo e Regno Unito, è rivolto ad ampliare la dimensione europea delle politiche riguardanti giovani con scarse opportunità.

“L’obiettivo fondamentale del progetto – ha dichiarato il sottosegretario al ministero del Lavoro, Luigi Bobba – è lo sviluppo di esperienze che consentano di ampliare la dimensione europea del servizio civile. L’analisi e la valutazione dei risultati ci consentirà di comprendere quali siano i principali ostacoli a una maggiore mobilità dei giovani con minori opportunità e, di conseguenza, di come favorirli, nell’accesso alle opportunità dell’Unione europea”.

Il progetto include ulteriori novità rispetto al Servizio civile nazionale. La durata del servizio è 6 mesi, di cui 4 all’estero dove ha sede il progetto prescelto, e due in Italia. Il periodo di servizio svolto in Italia intravede una formazione preliminare che prevede dei giorni di formazione generale con ore non inferiore ai 30; un corso di lingua straniera (inglese, francese, spagnolo e portoghese) che durerà 3 ore a settimana e si terrà a Roma e, infine, una formazione specifica pertinente con le attività del progetto, da svolgere verso l’ente stesso.

La domanda di ammissione e la documentazione va illustrata all’ente dove si svolge il progetto prescelto, entro le ore 14 del 9 marzo 2016 (vai al sito). I volontari impegnati nel progetto sperimentale sono così ripartiti: 50 in Italia, 100 in Francia e 100 nel Regno Unito.

“Le iniziative messe in campo con il Servizio civile durante tutto il 2015 – ha aggiunto Bobba – sono un’inequivocabile testimonianza dell’attenzione del governo verso i giovani, offrendo opportunità per migliorare la loro occupabilità e sostenere il loro inserimento lavorativo”.

>> Seguici su Facebook, vai alla nostra Pagina Fan e clicca Mi Piace <<

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *