Gli Stadio con “Un giorno mi dirai” si aggiudicano la 66^ edizione del Festival di Sanremo

Secondo posto per Francesca Michielin con “Nessun grado di separazione”, al terzo posto la coppia Caccamo-Iurato con il brano “Via di qui”

glistadioGli Stadio, con la canzone “Un giorno mi dirai”, si aggiudicano la 66^ edizione del Festival di Sanremo. La band emiliana si è aggiudicata anche il Premio della Sala Stampa Radio-tv-web Lucio Dalla – Sezione Campioni e quello per la Miglior Musica Giancarlo Bigazzi. Gli Stadio hanno vinto anche la serata delle cover con La sera dei Miracoli. “Non avremmo mai pensato di vincere il Festival di Sanremo”, ha commentato sul palco Gaetano Curreri. Ironia della sorte il pezzo con cui gli Stadio hanno vinto era stato scartato lo scorso anno dal festival. Ma era una versione diversa, commenta Curreri.

Dietro di loro, Francesca Michielin con “Nessun grado di separazione”, che a caldo così ha commentato il prestigioso traguardo: “Io non so cosa dire, dovrei citare Jovanotti. Sono una ragazza fortunata perché mi avete regalato un sogno”. Sul terzo gradino del podio sale la coppia Caccamo-Iurato con il brano “Via di qui”.

A decretare i tre superfinalisti il voto congiunto di giurie demoscopiche, giuria di esperti e televoto sui 16 in gara (Irene Fornaciari è stata ripescata all’inizio della serata).

Il Premio della Critica Mia Martini è andato a Patty Pravo, che l’ha dedicato proprio al leader degli Stadio Gaetano Curreri, il quale aveva firmato insieme a Vasco “E dimmi che non vuoi morire”, pezzo di gran successo partito proprio da Sanremo.

Lascia un commento

11 − 3 =