Sabato 20 febbraio 2016, alle ore 18.00, si inaugura la mostra dell’artista Alfredo Abbisogno, a cura di Veronica Longo, prima antologica presentata all’AtelierControsegno, in Via Napoli 201, Pozzuoli, Napoli (lungomare Bagnoli, nei pressi della stazione Cumana Dazio)

Delirio CreativoPer questa speciale occasione sarà presentata la performance di teatro-danza Pezzi da delirio, ovvero il teatro delirante, a cura di Federica Palo e Martina Coppeto, con gli attori della compagnia Delirio creativo.

Si dice di alcuni artisti che non amino esibirsi troppo, preferendo operare religiosamente nella privacy del loro studio. Ancora di più questo si può affermare per gli scenografi che, per definizione, lavorano dietro le quinte. È questo il caso di Alfredo Abbisogno che, in questa esposizione, mette in mostra il lavoro di un’intera vita dedicata, con dedizione e devozione, all’arte a e al teatro: attraverso il suo percorso, Atelier Controsegno ha il piacere di presentare per la prima volta presso la sua sede un’antologica completa.

Nato a Sessa Aurunca (CE), classe 1943, dopo il diploma all’Istituto d’arte Filippo Palizzi nella sezione Pittura nel 1963 consegue il diploma accademico di I Livello in Scenografia presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli nel 1970. In tutti questi anni si è dedicato alacremente a diverse forme artistiche, a partire dalla pittura con accenti informali e tonalità pastello negli anni ‘70, passando per le scenografie di diversi spettacoli e compagnie di rilievo, collaborando dal 1967 al 1970 anche per i prestigiosi Teatro di San Carlo e Teatro Mediterraneo.

Artista dalle mille sfaccettature, come un dodecaedro dalle facce splendenti: pittore, scenografo, fotografo, pubblicitario, ma non solo, con il nuovo millennio coltiva anche un’altra passione, quella per il modellismo d’autore, rivolto a collezionisti italiani e stranieri, amanti di questi oggetti rari e ricercati. Alfredo costruisce così locomotive in ottone fotoinciso, motorizzate e funzionanti, in scala perfetta 1:87 e 1:43, dotati di un’incredibile dovizia e precisione dei dettagli e presentati con regolarità tra il 2004 e 2012 alla Fiera del Modellismo, nell’ambito delle esposizioni di Novegro Expo a Milano.

Dalle ore 19.00 sarà presentata la performance di teatro-danza in cui la straordinaria passione degli allievi attori di Delirio creativo, abbraccia lo spirito del teatro, imperfetto e per questo umano, in una carrellata di composti deliri dello spirito. Ovviamente la scelta di questa rappresentazione non è stata casuale: alcuni interpreti della suddetta compagnia teatrale si sono già esibiti presso l’Atelier riscuotendo un notevole successo e apprezzamento di pubblico.

Un evento in cui vita quotidiana e artistica si fondono all’unisono, proprio come avviene sul palcoscenico, quando, a un certo punto, si perde la cognizione di ciò che sia vero e ciò che sia simulato. Ognuno di noi, almeno una volta nella vita, è stato un “personaggio alla ricerca d’autore” o un unico essere che, persa l’identità, si confronta con i suoi centomila volti e anime esistenti.

Non a caso Pirandello stesso affermava: la facoltà d’illuderci che la realtà d’oggi sia la sola vera, se da un canto ci sostiene, dall’altro ci precipita in un vuoto senza fine, perché la realtà d’oggi é destinata a scoprire l’illusione domani. E la vita non conclude. Non può concludere. Se domani conclude, è finita.

La mostra è aperta dal 20 febbraio al 5 marzo, dal martedì al sabato: 10.00 – 14.00 e 16.00 – 20.00; domenica 16.00 – 19.30. Lunedì e festivi chiuso. INGRESSO LIBERO. Info: +39 3398735267

>> Seguici su Facebook, vai alla nostra Pagina Fan e clicca Mi Piace <<

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *