Napoli-Villareal 1-1. Azzurri fuori dall’Europa League

Nel Napoli segna Hamsik. Il Villareal risponde con un tiro-cross di Pina, che beffa la squadra di Sarri

Napoli.VillarealNAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Strinic (dal 19′ s.t. Maggio); Lopez (dal 33′ s.t. Gabbiadini), Valdifiori (dal 30′ s.t. Jorginho), Hamsik; Mertens, Higuain, Insigne. All. Sarri

VILLAREAL (4-4-2): Areola; Mario Gaspar, Musacchio, Victor Ruiz, Jaume Costa; Rukavina (dal 37′ s.t. Castillejo), Pina (dal 39′ s.t. Trigueiros), Bruno Soriano, Suarez; Soldado (dal 26′ s.t. Adrian Lopez), Bakambu. All. Marcelino

MARCATORI: Hamsik 17′ p.t., Pina (V) 14′ s.t.

ARBITRO: Aytekin (Germania)

Napoli, 25 febbraio – Al San Paolo tra Napoli e Villareal finisce 1-1. Gli azzurri, nonostante l’ottima prestazione, non riescono a ribaltare l’1-0 dell’andata e salutano l’Europa League. A mettere fine ai sogni di Higuain e compagni ci pensa Pina, autore di una rete che sarebbe poco definire “fortunosa”. Il pareggio è tuttavia un risultato che al Napoli sta stretto. Infatti, per quanto fatto vedere, la formazione di Sarri meritava qualcosa in più. Le prestazioni degli azzurri continuano a essere ottime, ma da quattro gare a questa parte è subentrata troppa frenesia nel cercare il gol a tutti i costi. C’è poca lucidità, che non è dettata dalla stanchezza, ma piuttosto dal duello a distanza con la Juve. Quel punto che in campionato separa le due squadre ha fatto perdere il sonno a Higuain e compagni. Sarri dovrà lavorare per far tornare la tranquillità che regnava nello spogliatoio quando il Napoli non aveva tra i suoi obiettivi lo scudetto. Poi, probabilmente, torneranno anche le vittorie.

Contrariamente a quanto molti si aspettavano Sarri manda in campo i titolari e dimostra di tenerci molto alla competizione. Al 3′ minuto di gioco, davanti ai 30mila del San Paolo, il Villareal si rende subito pericoloso con un colpo di testa Musacchio che svetta su azione d’angolo. Ma la vera occasione gol degli spagnoli è al 13′ con Bakambu che si presenta solo davanti alla porta del Napoli: Reina è bravo nella respinta e ad allontanare il pericolo. Al 16′ la difesa del Villareal respinge in maniera superficiale e Marek Hamsik fa partire un tiro al volo al limite dell’area: è 1-0 per il Napoli.

Al 37′ azzurri ancora pericolosi, stavolta con David Lopez che prova dalla lunga distanza. Il suo tiro è forte ma centrale e Areola para senza problemi. Al 44′ ancora un pericolo per il Villareal: Mertens taglia il campo per vie centrali e fa partire un gran tiro, che termina fuori di un niente.

Il secondo tempo inizia com’era finito il primo. Il Napoli è ancora padrone del gioco. Nonostante la supremazia degli azzurri, al 58′ gli spagnoli trovano il gol del pareggio con Pina: il suo tiro-cross termina nel sette, dove Reina non può arrivare. Definire “fortunosa” la rete del centrocampista spagnolo sarebbe poco. Al 71′ e al 75′ Areola è autore di due ottime parate. La prima su tiro di Insigne, la seconda su Mertens.

Al 74′ entra Jorginho al posto di Valdifiori mentre al 78′ Sarri decide che è finalmente arrivato il momento di mandare in campo Gabbiadini al posto di Lopez. Forse una sostituzione che poteva essere effettuata prima visto che al Napoli mancavano due gol per arrivare almeno ai supplementari. Nel finale da parte degli azzurri è un assedio. All’81’ bel tiro di Jorginho dal limite dell’area: fuori di poco. Al 92′ il sinistro al volo di Gabbiadini, con il pallone che termina fuori di un pelo, regala l’ultima emozione della partita. Il Napoli esce dall’Europa League tra gli applausi dei suoi tifosi.

Lascia un commento

6 + 17 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.