Vigile ucciso da 2 killer a Ponticelli, era lo zio del calciatore Mandragora

A carico dell’uomo vi era un’indagine interna ma gli atti non avrebbero riferimenti all’attività professionale

poliziaNapoli, 9 marzo – E’ stato ucciso a colpi di armi da fuoco ieri sera a Ponticelli. La vittima, Manlio Barometro, detto Mariolino era un agente della Polizia municipale in servizio presso l’Ufficio del Giudice di Pace, che ha sede nella Caserma Garibaldi, in via Foria, a Napoli. L’uomo, di 59 anni, nella serata di ieri si trovava, in abiti civili, nei pressi di una cremeria in via Fratelli Grimm, quando è stato avvicinato da due killer in sella ad uno scooter.

Il vigile è stato subito soccorso da un’ambulanza del 118 che lo ha trasportato d’urgenza alla clinica Villa Betania, ma è deceduto per le gravi ferite riportate. Barometro era il fratello di Massimo, un ex calciatore del Campobasso, e zio di Rolando Mandragora, calciatore della nazionale under 21, del Pescara prima ora acquistato dalla Juventus. Sono in corso le indagini per capire i motivi dell’agguato. A carico del vigile era in corso un’attività ispettiva interna, l’indagine non riguarderebbe la sua attività professionale ma era relativa ad una vicenda personale.

Lascia un commento