Comunali 2016, de Magistris annuncia 7-10 liste civiche a suo sostegno e strizza l’occhio ai Cinque Stelle

“Non sottovaluto nessuno. La mia candidatura è un’alternativa chiara alle immagini vergognose dei giorni scorsi”. Così il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, commenta la situazione politica in città dopo primarie del centrosinistra

Luigi de MagistrisNapoli, 11 marzo – Nessuna paura degli avversari alle prossime Elezioni Comunali e nessuna sottovalutazione di alcuni di loro. Questi i punti essenziali di un’intervista rilasciata dal sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, all’emittente televisiva pugliese Telenorba. Il primo cittadino, in particolare, ha parlato della situazione politica in città dopo le primarie del centrosinistra, che come dimostrerebbero alcuni filmati di Fanpage.it sarebbero state viziate da irregolarità (vai all’articolo).

“Il Pd non si è rinnovato. Ha avuto l’occasione di farlo 5 anni fa per costruire un centrosinistra diverso. Non ci è riuscito”, ha detto de Magistris riferendosi alle primarie del centrosinistra del 2011, che furono viziate da irregolarità e quindi annullate. “Il Pd – ha aggiunto il primo cittadino – dovrebbe affrontare, non solo a Napoli, la questione morale. Gran parte del Pd napoletano è una foto di come si sono svolte le primarie. Per noi la questione morale è reale. Non si fa a chiacchiere”.

De Magistris, parlando della squadra che lo sosterrà alla prossime Elezioni Comunali, ha confermato che le liste civiche a suo sostegno saranno tra le 7 e le 10. E alla domanda se tema tra i suoi avversari più il M5s, il Pd o il centrodestra, ha risposto: “Non mi fanno paura ma non sottovaluto nessuno. Io sono una chiara alternativa alle immagini vergognose dei giorni scorsi”. Quanto ai Cinque Stelle, nel corso di un intervista rilasciata al quotidiano Repubblica, de Magistris ha affermato: “Su tante questioni tra noi c’è sintonia politica: dall’acqua pubblica, che abbiamo già realizzato, all’opposizione agli inceneritori fino alle critiche al governo Renzi. Loro però hanno escluso un’alleanza di tipo politico e non mi permetto di sindacare su questo. Ciò nonostante, quando si guarda ai contenuti, si capisce che la mia amministrazione non è avversaria di quel mondo”.

Lascia un commento

1 × quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.