Napoli, 2300 Giovani Democratici minacciano di andarsene e il congresso finisce tra urla e contestazioni

Slitta la scelta del nuovo segretario. In lizza Pasquale Stellato, figlio della deputata Camilla Sgambato e dell’ex consigliere regionale Giuseppe Stellato, e Francesca Scarpato, fidanzata del segretario provinciale dei Gd di Napoli, Marco Sarracino

Congresso.Gd.CampaniaNapoli, 18 marzo – Nella giornata di giovedì è finito tra le urla il congresso regionale dei Giovani Democratici – organizzazione giovanile del Partito Democratico, ndr – della Campania, dopo che in mattinata in 2300 con una lettera aperta avevano minacciato di lasciare il partito, per contrasti riguardanti la composizione dei delegati aventi diritto al voto per il rinnovo della segreteria regionale. Quella di ieri è la seconda seduta che si conclude con un nulla di fatto, dopo che la settimana scorsa il primo tentativo di svolgere il congresso, non andò a buon fine. La seduta fu infatti sospesa per urla tra le parti, mentre ieri si sarebbe addirittura arrivati allo scontro fisico e risulterebbero danni alla sede di via Santa Brigida. Il motivo dello scontro riguarda la composizione della platea dei delegati aventi diritto al voto, che secondo i firmatari della lettera, impedirebbe alla maggioranza degli iscritti di scegliere il segretario.

In lizza per il posto di segretario, vacante con le dimissioni di Antonella Pepe (vai all’articolo), ci sono rispettivamente Pasquale Stellato, figlio della deputata Camilla Sgambato e dell’ex consigliere regionale Giuseppe Stellato, e Francesca Scarpato, fidanzata del segretario provinciale dei Gd di Napoli, Marco Sarracino.

In merito a quanto è successo, la Scarpato ha dichiarato al quotidiano La Repubblica: “Eravamo pronti a votare, chiedevamo risposte sul perché non riconoscessero alcuni nostri delegati. Hanno ritardato per ore l’inizio del congresso. Non erano in grado di motivare la loro decisione e, quindi, si sono chiusi in una stanza in tre di loro per designare il segretario fuori da ogni regola democratica. I ragazzi hanno capito quello che stava per accadere e hanno aperto la porta con forza, impedendo questa vergogna da chi non ha portato neanche un programma ma ha il partito alle spalle”. E il riferimento è ovviamente a Stellato, la cui elezione era data per certa.

FOTO: tratta da Repubblica.it

Lascia un commento

3 × 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.