Musica sacra e barocca protagonista per due giorni nel cuore di Napoli

Lunedì 28 e martedì 29 marzo nella storica Chiesa di Sant’Angelo a Nilo, custode del prezioso monumento scolpito da Donatello, due concerti d’eccezione dedicati alla musica d’epoca barocca e alle cantate sacre, riproposte con strumenti antichi e interpretate da artisti che da anni promuovono la riscoperta di questo antico patrimonio musicale

soprano RaffiLunedì 28 marzo L’accademia Barocca Willelm Hermans esegue le Sacrae Cantiones, antichi canti sacri su testo latino. Il concerto eseguito da Lucia Casagrande Raffi (soprano, in foto – ndr), Fabio Ceccarelli (traversiere), Alessandra Montani (violoncello), Fabio Ciofini (clavicembalo, organo e maestro di concerto) si apre con lo Stabat Mater /il Pianto della Madonna, del romano G.F. Sances per soprano e basso continuo. Segue il Panis Angelicus (primo verso della penultima strofa dell’inno latino Sacris Solemniis, composto da Tommaso D’Aquino) con le note del francese Boismortier. Intermezzo strumentale con la Triosonata BWV 525 di Bach. Il concerto si chiude con il Salmo XCIX Jubilate Deo omnis terra composto da un protagonista della musica barocca francese, Andrè Campra.

Martedì 28 marzo L’ensemble Barocco Festa Rustica, diretto dal flautista –violoncellista Giorgio Matteoli, assieme a Massimiliano Faraci al clavicembalo e al violoncellista Giordano Antonelli accompagnano il soprano Giorgia Cinciripi in Mottetti E Cantate Sacre.

La rassegna “Arti in Movimento” dedicata ai beni e alle tradizioni culturali campane, si articola in più appuntamenti musicali e di teatro per il tempo di Pasqua, fino al 29 marzo, in chiese e luoghi di cultura di Napoli: la  Basilica Reale Pontificia  di San Francesco di Paola in Piazza Plebiscito, il Museum, bottega d’arte e cultura in Largo Corpo di Napoli e la chiesa di Sant’Angelo a Nilo i​​n Piazzetta Nilo. La manifestazione conclude, con il programma di Pasqua, il ciclo di eventi (performance di danza, concerti, itinerari organistici, festival di Musica da Camera) già svoltisi nei mesi scorsi a partire da giugno 2015. “Arti in Movimento” è un progetto realizzato dall’Associazione Jervolino (capofila) e da Orchestra da Camera di Caserta, Area Arte, Napoli Nova, Mousike’, Arabesque,   Mutamenti ed è finanziato nell’ambito delle iniziative per la promozione e valorizzazione del patrimonio culturale della Campania Pac III.

Lascia un commento

5 × uno =