Napoli, strisce pedonali hi-tech tracciate con la “tipica” fantasia partenopea.

Gentile Redazione ,

nonostante le segnalazioni già pervenute al riguardo circa anomalie e disfunzioni, le strisce pedonali hi-tech, realizzate con laminato elastoplastico, che dovrebbero durare almeno due anni, e che sono costate complessivamente 2,5 milioni di euro, continuano ad essere installate nelle strade di Napoli con molta approssimazione e superficialità.

In questi giorni sono state poste anche in piazza degli Artisti nel quartiere collinare del Vomero. Purtroppo nella circostanza si è verificata una situazione estremamente incresciosa oltre che pericolosa per i passanti. Infatti le strisce pedonali si fermano in mezzo alla carreggiata, ad oltre due metri di distanza dal marciapiede.

Delle due l’una: o i pedoni una volta arrivati al termine delle strisce tornano indietro, senza poter attraversare o si attrezzano a fare un bel salto a mo’ di canguri, laddove non vogliano correre il rischio di essere travolti da un’automobile o da un motorino, stante appunto l’assenza delle strisce pedonali nell’ultimo tratto.

Lettera alla Redazione di Gennaro Capodanno

2 thoughts on “Napoli, strisce pedonali hi-tech tracciate con la “tipica” fantasia partenopea.

  1. Il comitato civico di Piazza Carlo III ha più volte scritto ai Presidenti della 3°e 4° Municipalità denunciando questo “sperpero dei nostri soldi” e questa “incapacità dei tecnici della società” del Comune di Napoli, senza aver ottenuto NIENTE (dopo circa due mesi dalle segnalazioni) eppure parliamo di Piazza Carlo III e Palazzo Fuga( il palazzo più grade d’Europa ) con scuole che superano i 1000 alunni e siamo privi della presenza dei Vigili Urbani, un degrado che “dovrebbe mortificare tutti i Napoletani” in modo particolare i politici di qualsiasi livello e gran parte dei midia, sì ” NESSUNO NE PARLA” per arrivare nel centro Piazza non esistono le “strisce pedonali” e quindi, questi Cittadini, non sono trattati neanche come “canguri” ma semplicemente come sudditi che devono pagare le stesse TASSE di altri napoletani ma non devono pretendere NULLA !! antonio provitera

  2. Il comitato civico di Piazza Carlo III ha più volte scritto ai Presidenti della 3°e 4° Municipalità denunciando questo “sperpero dei nostri soldi” e questa “incapacità dei tecnici della società” del Comune di Napoli, senza aver ottenuto NIENTE (dopo circa due mesi dalle segnalazioni) eppure parliamo di Piazza Carlo III e Palazzo Fuga( il palazzo più grade d’Europa ) con scuole che superano i 1000 alunni e siamo privi della presenza dei Vigili Urbani, un degrado che “dovrebbe mortificare tutti i Napoletani” in modo particolare i politici di qualsiasi livello e gran parte dei midia, sì ” NESSUNO NE PARLA” per arrivare nel centro Piazza non esistono le “strisce pedonali” e quindi, questi Cittadini, non sono trattati neanche come “canguri” ma semplicemente come sudditi che devono pagare le stesse TASSE di altri napoletani ma non devono pretendere NULLA !! antonio provitera

Lascia un commento

sedici − nove =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.