Comunali 2016, Bassolino in “silenzio buddista” medita sulla sua candidatura ad Hong Kong

Dopo i tre ricorsi respinti, l’ex sindaco ed ex presidente della Campania aveva affermato di voler approfittare delle festività pasquali per riflettere

Antonio BassolinoNapoli, 30 marzo – Antonio Bassolino probabilmente non parteciperà da candidato sindaco alle Elezioni Comunali di Napoli. Dopo la polemica sui presunti brogli alle primarie del centrosinistra (vai all’articolo) e i tre ricorsi respinti dagli organi di garanzia del Partito Democratico, secondo indiscrezioni l’ex sindaco ed ex presidente della Campania, che aveva affermato di voler approfittare delle festività pasquali per riflettere, avrebbe deciso di non candidarsi. I motivi sono essenzialmente due: Bassolino non vede possibilità di arrivare al ballottaggio e non vuole offrire a Valeria Valente, attuale candidata del centrosinistra, nessun alibi in caso di disastro elettorale.

Tramonterebbe quindi l’ipotesi di una lista civica da avversario del Pd. Da Hong Kong, città nella quale ha deciso di trascorrere le festività con i parenti, Bassolino fa sapere di essere e voler rimanere in “silenzio buddista”. Probabile decida di parlare solo dopo la direzione nazionale Pd del 4 aprile, nel corso della quale potrebbe essere affrontato anche il caso dei presunti brogli alle primarie di Napoli.

Lascia un commento

15 − 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.