Artigianato: torna Gesualdo EXPOne, la fiera del Sud del XVI secolo con una sezione dedicata alle scuole

Dal 2 al 5 giugno l’edizione 2016 dell’esposizione promossa dal Comune di Gesualdo in collaborazione con l’associazione Agorà e l’Istituto Italiano di Studi Gesualdiani, per rivivere la suggestione delle fiere dei secoli scorsi

castello-GesualdoMercoledì, 6 aprile, con inizio alle ore 11.00 presso il Circolo della Stampa di Avellino si terrà la conferenza stampa di presentazione della manifestazione. Il programma sarà illustrato da Assunta Annese, assessore alla Cultura del Comune di Gesualdo. Interverranno la professoressa Rosa Grano, Provveditore agli Studi di Avellino, ed un rappresentante della Coldiretti di Avellino. Saranno, inoltre, presenti gli artigiani che allestiranno laboratori itineranti, testimoni ed interpreti delle eccellenze della tradizione irpina. Si tratta di Giotto Faugno, artigiano del Carro di paglia di Mirabella Eclano, di Raffaele Giusto, restauratore di Fontanarosa, e di Vito Ferrante, scultore di opere in ferro di Luogosano.

Gesualdo Expone è una manifestazione che mira a promuovere l’eccellenza dell’artigianato artistico, dell’antiquariato da collezione e dei prodotti agroalimentari del nostro territorio. La fiera è rivolta ad un pubblico di tutte le età. La novità dell’edizione 2016 è di sicuro rappresentata da una sezione dedicata alle scuole al fine di favorire la conoscenza dei ragazzi con l’artigianato e con la produzione  agroalimentare di qualità.

Gesualdo è tra i borghi più belli d’Italia: la sua storia s’intreccia prevalentemente con la musica e l’arte del Rinascimento italiano. Oggi Gesualdo vive un momento di forte fermento culturale che desta grande interesse. Testimonianza ne sono le recenti adesioni del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e del Segretario Generale della Scala di Milano, Maria Di Freda.

Lascia un commento