La Posteggia Napoletana, a Nola l’inaugurazione della rassegna musicale

Con la coinvolgente posteggia napoletana, prenderà il via la quindicesima stagione musicale dello spazio eventi nel Centro Storico di Nola

aurora giglioSarà lo spettacolo La Posteggia Napoletana, della cantante attrice Aurora Giglio a inaugurare, venerdì 8 aprile alle 22:00, la rassegna musicale MUSICA! stagione 2016 del ristobistrò culturale la festa dei folli. Una serata all’insegna della tradizione con la professionalità, maestria, voce e grande simpatia di Aurora Giglio che proporrà il più noto repertorio classico napoletano come veniva eseguito durante la vera “Posteggia”, antica forma di spettacolo estemporaneo e conviviale, molto presente nella Napoli di fine Ottocento.

L’esecuzione, ricca di sfumature interpretative o a voce piena, richiama l’atteggiamento vocale tipico dei veri custodi dell’arte canora del Novecento. Il repertorio spazia dal melodico al “macchiettistico”, mentre l’accompagnamento richiama l’antica tecnica di improvvisazione verticale dei “Prufessure ‘e cuncertino”, i quali cambiavano frequentemente i giri armonici delle centinaia di canzoni memorizzate ad un solo cenno del capo o ricorrendo a precisi termini della “parlesia“, linguaggio segreto e inaccessibile “ai comuni” musicanti.

L’appassionata interprete proporrà anche le canzoni che hanno condotto all’apice del successo le quattro primedonne della canzone napoletana degli inizi del Novecento: Elvira Donnarumma, Ria Rosa, Gilda Mignonette e la sciantosa Ersilia Samperi. La cantante sarà pronta a eseguire canzoni su richiesta, cercherà di coinvolgere in modo simpatico, discreto e, perché no, civettuolo, il pubblico, invitandolo a cantare, ballare, seguire il ritmo con le mani, declamare poesie.

Lo spettacolo sancisce anche l’inizio della collaborazione dell’associazione culturale la festa dei folli con l’associazione socio-culturale l’angolo democratico. Una collaborazione nata dalla forte esigenza della festa dei folli e dell’angolo democratico con l’on. Massimiliano Manfredi di voler organizzare e promuovere una ricca e variegata attività culturale a Nola e su tutto il territorio nolano. Una volontà e un impegno di proporre e offrire, fortemente motivati, una programmazione culturale qualitativa, stimolante, innovativa, che faccia crescere la voglia di stare insieme,  di confrontarsi, di favorire il dialogo, costruire ponti, sviluppare una sana e viva curiosità, creare nuove buone pratiche quotidiane. In breve, una cultura con i piedi nel territorio.

Oltre alla rassegna musicale che, partendo dalle radici della propria tradizione/storia, con la Posteggia, propone una serie di concerti alla ricerca di sonorità internazionali, ci saranno spettacoli teatrali,  un interessante cineforum dal forte impatto sociale e artistico, nonché incontri/presentazioni di libri per Il Maggio dei Libri. Partiranno, inoltre, per I bei luoghi: a spasso nella storia, una serie di appuntamenti di visite guidate a cura dell’architetto Giuseppe Mollo.

Con la possibilità quotidiana di vivere anche la cultura enogastronomica, di rendere l’esperienza conviviale un rito “gustoso” e di socializzazione, bere un caffè e navigare in wifi, sorseggiare un aperitivo mentre si legge il quotidiano o un libro scelto tra quelli presenti in sede, assaporare una fetta di torta accompagnata da una tazza di tè. Insomma, rassegna teatrale, rassegna musicale e cinematografica, incontri/presentazioni con scrittori e poeti, il tutto “condito” dal cibo, dal buon vino e da un’ottima birra artigianale.

Lascia un commento

20 + diciannove =