Mattarella decora la Bandiera di Guerra del 9° Stormo di Grazzanise con la medaglia d’argento al valore aeronautico

Bandiera insignita con decreto del Presidente della Repubblica per le operazioni svolte in Afghanistan dal 2006 al 2010

Bandiera di guerraGrazzanise, 6 aprile – Presso il 9° Stormo “Francesco Baracca”  dell’Aeronautica Militare con sede a Grazzanise (Ce) si è svolta la cerimonia di rientro della Bandiera di Guerra del 9° stormo che, in occasione del 93° anniversario della costituzione dell’Aeronautica Militare, è stata insignita della Medaglia d’Argento al Valore Aeronautico per le operazioni svolte in Afghanistan nel periodo aprile 2006 – aprile 2010.

Il prestigioso riconoscimento è stato decretato dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, su proposta del Ministro della Difesa Roberta Pinotti, con la seguente motivazione: “Reparto di volo impiegato in teatro afghano nell’ambito della missione ISAF (International Security Assistance Force), con compiti di ricognizione, trasporto tattico, evacuazione sanitaria e supporto alle forze della coalizione internazionale e della popolazione civile locale, gestiva le complesse attività operative in un contesto ostile ed instabile, evidenziando una straordinaria professionalità ed un eccellente livello di efficienza. lo spirito di corpo, il senso di appartenenza e il generoso slancio degli equipaggi, sono stati testimonianza indiscutibile dell’assoluto valore degli uomini e delle donne del 9° Stormo, in teatro e in patria, da dove hanno operato a supporto delle forze schierate. le virtu’ militari dimostrate e i risultati conseguiti hanno concorso ad aumentare il prestigio dell’arma azzurra e delle sue gloriose tradizioni, riscuotendo l’apprezzamento del paese e il riconoscimento delle nazioni alleate”.

La cerimonia, costituente uno dei momenti più significativi sia il Reparto che per il territorio sul quale esso opera da quasi cinquant’anni, è stata  presieduta dal Comandante il 9° stormo Colonnello pilota Ivan Mignogna, il quale davanti  agli uomini e alle donne del suo Reparto schierato  in Grande Uniforme e con accanto la Bandiera di Guerra dello Stormo ha dato lettura della motivazione del decreto presidenziale. “Nella nostra Bandiera di Guerra – ha detto il Colonnello Ivan Mignogna – si rinnova il ricordo e lo spirito di tutti coloro che hanno sacrificato la vita nell’assolvimento del dovere in pace ed in guerra. Riconoscetevi in essa e siate portatori dei valori che racchiude. Siate comunicatori dei più sani ideali che essa rappresenta, i testimoni dei nostri predecessori che negli anni ne hanno elevato il prestigio, siate, con il vostro operare quotidiano, i custodi delle tradizioni fedeli al giuramento prestato, ma al contempo abbiate sempre lo sguardo proiettato al futuro, la competenza per capire i cambiamenti del nostro tempo e l’intelligenza per accettarli”.

Il 9° Stormo con i suoi assetti di volo e terrestri svolge operazioni di supporto alla Forze Speciali e, quando attivati, di ricerca e soccorso di personale fornendo il supporto aereo alle forze di superficie e intervenendo, in presenza di feriti, con l’attività di evacuazione sanitaria d’emergenza. Il Reparto inoltre, con i Fucilieri dell’aria, concorrere al dispositivo di sicurezza di rischieramenti militari all’estero, a operazioni di mantenimento della pace e di soccorso umanitario, nonché all’attuazione in campo nazionale di misure di protezione in occasione di grandi eventi o di mantenimento dell’ordine pubblico.

Lascia un commento