Italia: aumentano i centenari ma l’aspettativa di vita cala per la prima volta

In Italia si registra un incremento di chi raggiunge la soglia dei 100 anni o addirittura la oltrepassa, ma l’aspettativa di vita decresce rispetto al 2014

CentenariIn 13 anni, in Italia, si sono più che triplicati i centenari: si passa dalle 5.650 persone che arrivano o superano i 100 anni nel 2002, agli oltre 19.000 nel 2015. Più numerose sono le donne che con l’83,8%, del totale dei centenari, conquistano il podio. Sono le statistiche rilevate dal Rapporto Osservasalute 2015, presentato all’università Cattolica di Roma.

Quindi la popolazione ultracentenaria è destinata ad aumentare, e continuano ad aumentare anche i grandi anziani (età compresa tra i 75 e 84 anni) che rappresentano il 7,8% della popolazione. Ma, c’è da dire che è presente una certa differenza geografica: in Liguria la parte della popolazione dei grandi anziani rappresenta ben il 10,5% del totale, mentre in Campania il 6,1%.

Ad interessare maggiormente però è un altro dato. L’aumento dei centenari non ha niente a che fare con l’aumento dell’aspettativa di vita media per gli italiani, che nel 2015 si attesta sugli 80,1 anni per gli uomini e 84,7 per le donne (dati Istat). C’è da osservare che nel 2014 era più alta: 80,3 per gli uomini e 85 per le donne. Un calo non rilevante ma è la prima volta che capita questa inversione.

Con l’aumento del numero degli anziani, aumenta anche il numero dei decessi. Il 2015 è stato, in questo senso, l’anno nero per la mortalità in Italia, con un vero e proprio picco: sono stati 54.000 i decessi in più rispetto all’anno precedente. “Questo incremento – spiega infatti Alessandro Solipaca, segretario scientifico dell’Osservatorio nazionale sulla Salute – è dovuto al costante aumento del numero delle persone molto anziane nel nostro Paese e all’andamento ciclico della mortalità osservabile nei dati in serie storica. Quindi tale incremento non deve destare particolare allarmismo, poiché è legato per lo più a fenomeni di natura demografica”.

Lascia un commento