Movimento 5 Stelle all’attacco di Graziano. Ciarambino: “Con la riforma costituzionale potremmo ritrovarcelo in Senato con l’immunità”

Il M5s chiede le dimissioni di Graziano da consigliere regionale. De Luca: “la magistratura vada avanti in tempi rapidi”

Graziano.Valeria.Ciarambino“Con la riforma Costituzionale potremmo ritrovarcelo in Senato con tanto di immunità”. Lo scrive in un post su Facebook la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle, Valeria Ciarambino, riferendosi al presidente del Pd Stefano Graziano, ex deputato ed ex presidente del Pd campano – dimissionario dopo l’avviso di garanzia ricevuto, ndr – nonché consigliere regionale in quota Pd, indagato per concorso esterno in associazione mafiosa (vai all’articolo).

“Graziano – continua la Ciarambino – si dimetta immediatamente dal Consiglio regionale della Campania. Con quale serenità si potrà continuare a lavorare con chi è sospettato di reati così gravi? Come può costui continuare ad amministrare la cosa pubblica e a gestire i soldi dei cittadini campani? E poi non possiamo certo correre il rischio di ritrovarcelo in Senato! Graziano ha portato in dote a De Luca oltre 13mila preferenze. Cosa dirà adesso il governatore? Dirà che sono ‪babbarie‬?”.

“Dalle indagini – aggiunge la Ciarambino – risulta che Graziano avrebbe chiesto e ottenuto appoggi elettorali dai clan della camorra alle scorse regionali, ponendosi, in cambio, come ‘punto di riferimento politico e amministrativo’. Mi sa – conclude – che De Luca dovrebbe cominciare a preoccuparsi”.

De Luca, tirato in ballo dalla Ciarambino, per ora si limita a dire: “Doverose e apprezzabili le dimissioni – da presidente del Pd campano ma non da consigliere regionale, ndr – di Graziano”. “La magistratura ora vada avanti in tempi rapidi”, aggiunge De Luca ricordando il principio che “fino a sentenza definitiva chiunque è innocente”.

Lascia un commento

5 × due =

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.