Comunali 2016, Valente apre la campagna elettorale al circolo Ilva di Bagnoli

“Sulle mie liste ci sarà un controllo multiplo, dei partiti ma anche della Questura e Prefettura. Siamo il partito della legalità”. Così la candidata del centrosinistra all’apertura della campagna elettorale. Contestazioni alla Valente da parte dei collettivi Zero81, Iskra e Lido Pola Occupato

Valeria.ValenteNapoli, 30 aprile – La candidata a sindaco del centrosinistra alle Elezioni Comunali di Napoli, Valeria Valente, ha aperto la campagna elettorale al circolo Ilva di Bagnoli. Una decisione, quella di tenere l’apertura della campagna elettorale nel quartiere flegreo, che la candidata ha spiegato così: “Sono molto legata all’Ilva. Mi è sembrato naturale, per il valore simbolico che ha Bagnoli in termini di riscatto per la città, partire da qui per raccontare il mio progetto per la città. Sarebbe stato sbagliato cambiare programma, per paura di possibili contestazioni di poche decine di persone. Sarò in piazza anche domani, condividendo la piattaforma dei sindacati affinché il lavoro sia una priorità”.

“La strategia per Bagnoli – ha aggiunto Valente – è una scelta obbligata per risollevare Napoli: è un prototipo di modalità d’intervento, che mette in primo piano il risanamento ambientale e lo sviluppo del territorio. Un modello – ha proseguito – esportabile anche a Napoli Est, al lungomare e al porto. Lavoreremo per costruire tante occasioni di crescita e sviluppo, nel rispetto della bellezza della città, che è la sua più grande risorsa”.

“Sulle mie liste – ha detto la deputata – ci sarà un controllo multiplo, dei partiti ma anche di Questura e Prefettura. Non ci saranno impresentabili, perché siamo il partito della legalità”. Prima della convention “Il valore delle idee” in corso a Bagnoli la campagna era stata inaugurata a Napoli da un incontro alla Stazione Marittima con il ministro delle riforme, Maria Elena Boschi, e il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca (vai all’articolo).

Lascia un commento