Diritto alla sessualità e disabili: “Una speciale necessità di amare”

Il 1° Congresso che affronta le tematiche della sessualità nel mondo della disabilità al SUD

sessualita disabiliLa possibilità per ognuno di noi di vivere una esperienza Sessuoaffettiva, oltre ad essere un diritto legalmente riconosciuto (1993, Assemblea Generale dell’Onu), sta diventando un dovere da garantire a tutti. Ma da sempre le persone con disabilità vengono esposte ad emarginazione con la conseguente impossibilità di vivere queste esperienze. Una emarginazione totale, dove tutto non è difficile ma impossibile, e limita notevolmente i rapporti con il prossimo, incluso ovviamente quelli di natura sentimentale o sessuale.

Il convegno vuole continuare il dibattito, iniziato da qualche tempo anche in Italia, sul diritto alla sessualità delle persone disabili, e mettere a confronto operatori e familiari nella ricerca di soluzioni che consentano di alleviare le sofferenze e il disagio. I lavori inizieranno con la proiezione del film: “The Special Need”, strettamente correlato al tema della sessualità dei disabili. Il film racconta la storia di Enea, un ragazzo affetto da Sindrome Autistica ma che ha la fortuna di vivere in un ambiente in cui due fidati amici prendono l’iniziativa, a loro modo, di supplire alle mancanze della nostra società. Costoro infatti decidono di accompagnarlo in un viaggio alla ricerca di una persona capace di restituirgli una normalità affettiva e sessuale.

Dopo la visione del film si aprirà il dibattito in cui sarà anche possibile coinvolgere alcuni degli autori e protagonisti del film come relatori. Il 14 maggio a Nocera Inferiore Aula Magna Liceo “A. Galizia”, piazza Maestri del Lavoro d’Italia.

Accreditato ECM: 10 Crediti

Accreditato presso l’Ordine degli Assistenti Sociali Campania: 1 credito Deontologico e 7 crediti Formativi

Categorie Professionali Interessate :
Medici, pediatri, neurologi, neuropsichiatri infantili, psicologi, psicoterapisti, infermieri, educatori professionali, logopedisti, TNPE, tecnici della riabilitazione psichiatrica e psicosociale, biologi, biologi nutrizionisti, terapisti occupazionali, foniatri, Assistenti Sociali, insegnanti, genitori

Lascia un commento