Il Mercante, visita spettacolo nel Teatro Romano di Neapolis

Il 7 e 8 maggio al Teatro Romano di Neapolis (via San Paolo ai Tribunali, 4) andrà in scena Il Mercante la visita spettacolo di e con Carlo Galati, prodotto da Scena Mobile in collaborazione con Apoikia srl

Teatro Romano NeapolisL’iniziativa rientra nella rassegna itinerante 31 Salvi Tutti!, realizzato dal CRASC in collaborazione con Bracca dei Buffoni, finanziato dal Piano di Azione e Coesione III della Regione Campania. Il mercante è l’occasione per assistere a uno spettacolo intrigante e divertente in una ambientazione ricca di antiche suggestioni. Il testo segue la tradizione della drammaturgia classica che tratta temi etici stimolando il pubblico alla riflessione e alla partecipazione.

Narra di un ricco mercante, Lucius, abile nei suoi affari che si compiace delle sue capacità e delle grandi ricchezze accumulate. Egli è talmente concentrato su di sé che in un delirio di onnipotenza, pur di raggiungere i suoi scopi, calpesta valori importanti quali la lealtà, l’onore e l’amicizia. Vittima di tale immoralità sarà Aquilius, la cui antica amicizia sarà tradita da un Lucius senza scrupoli. Il linguaggio immediato, la storia, la musica, l’ambientazione degli scavi del Teatro Romano creano una tensione drammatica a cui difficilmente il pubblico si può sottrarre. Lo spettacolo si svolge all’interno degli scavi del Teatro Romano di Neapolis, in pieno centro storico, ed utilizza gli spazi interni dell’ambulacro in cui si può vedere l’opus reticolatum romano e la cavea dell’anfiteatro ancora intatti. Gli scavi del Teatro Romano di Neapolis sono normalmente chiusi al pubblico in quanto è attivo un cantiere che lavora al recupero dei resti del Teatro. Il sito solo eccezionalmente è aperto per lo spettacolo e le visite guidate. Prima dello spettacolo gli archeologi della società APOKIA illustreranno agli spettatori tutte le caratteristiche e la storia del sito archeologico.

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria: 348 800 9274

Giorni e orari visita spettacolo: 7 maggio ore 15 e 16; 8 maggio ore 11 e 12

Lascia un commento