Da Napoli l’App che riassume testi in poco tempo, in automatico

Da un’idea di tre iscritti ad Economia dell’Università “Federico II” l’innovativo strumento a misura di studente. Con uno smartphone dotato di una comunissima fotocamera per risparmiare tempo e fatica

highlighterNapoli – Highlighter ovvero come con uno smartphone, dotato di una comunissima fotocamera, può cambiare radicalmente il modo di studiare. Tutto a portata di app. Napoletana di nascita, l’applicazione sta per sbarcare nel mondo dei dispositivi mobili e già si preannuncia un vero e proprio oggetto di culto.

Highlighter sarà disponibile a partire dal prossimo 23 maggio. Come funziona la nuova app? In maniera semplicissima. Attraverso un’innovativa tecnologia che spazia nei campi ancora tutti da scoprire dell’ottica e della produzione di testo, Highlighter opera in un primo momento rilevando, attraverso fotocamera, qualsiasi testo evidenziato, sia cartaceo che digitale, per poi accorparlo, analizzarlo semanticamente e correggerlo in modo da crearne un riassunto di senso compiuto, eliminando dunque per intero il processo di ritrascrizione e permettendo di avere riassunti semanticamente coerenti già dal momento della sottolineatura. Highlitghter, perciò, dà vita alla versione 2.0 dell’intramontabile riassunto, croce e delizia di ogni studente.

Il progetto nasce e si sviluppa a Napoli, ad opera di Francesco Iacolare, Luca Liccardo e Francesco Spina, tre studenti di Economia della Federico II, che hanno avuto l’idea stando “sul campo”, confrontandosi personalmente con le problematiche legate ad alcuni metodi di studio e rispettando così la grande regola dei prodotti di successo, quelli sviluppati dal consumatore per il consumatore. Il progetto è stato realizzato da Eureka srls.

In attesa del lancio, è possibile seguire lo sviluppo del progetto e la campagna pubblicitaria grazie all’hashtag #highlighter su Facebook e Instagram e dalla pagina Facebook Highlighter.

Lascia un commento

19 − 2 =