Maggio dei Monumenti: Paestum nel Grand Tour, Salvino Campos a Castel dell’Ovo

Verrà presentata domenica 8 maggio alle ore 11.00, nell’ambito della mostra ‘Paestum nei percorsi del Grand Tour’ a cura di Francesco Ciotola, ‘Redemption’ l’ultimo lavoro del fotografo brasiliano Salvino Campos

paestumL’evento è inserito nella proposta culturale della mostra che ha inaugurato l’edizione 2016 del Maggio dei Monumenti dedicato a Carlo III di Borbone, promossa dalla Fondazione Giambattista Vico nella persona del Presidente Luigi Maria Pepe e dalla Fondazione ITS BACT, Fondazione Istituto Tecnico Superiore per le Tecnologie Innovative per i Beni e le Attività Culturali e Turistiche. L’iniziativa gode del patrocinio del Comune di Napoli e del Comune di Capaccio e vede il contributo di SRA Sviluppo Risorse Ambientali, Fare Ambiente e Piloda Group. Il supporto tecnico è affidato a Creativia Studio e Associazione Progetto per Napoli. I servizi di comunicazione sono dell’O-ring Art Studio. Castel dell’Ovo, Sale delle Esposizioni fino a martedì 17 Maggio 2016. Inaugurazione ‘Redemption’: Domenica 8 Maggio ore 11.00. Orari: lunedì-sabato 10.00-18.00, domenica e festivi 10.00-13.30. Ingresso gratuito.

La mostra ‘Paestum nei percorsi del Grand Tour’ presenta ‘Redemption’ l’ultimo lavoro del fotografo brasiliano Salvino Campos. Un viaggio nella contemporaneità vissuta percorrendo molteplici luoghi, in diversi continenti. Ospitare la proiezione di un autore contemporaneo rientra nell’ambito della proposta di dibattito internazionale sul turismo culturale e i nuovi itinerari e sviluppi del Grand Tour, portata avanti dalla Fondazione Giambattista Vico proprietaria della collezione e promotrice della mostra e dalla Fondazione ITS BACT, Fondazione Istituto Tecnico Superiore per le Tecnologie Innovative per i Beni e le Attività Culturali e Turistiche. Un Tour che si estende, stavolta, all’intero globo in un’epoca lontana da quella descritta nelle opere della collezione, a cominciare dalle possibilità del viaggio, ma al tempo stesso vicina nell’indagine umana verso l’ignoto, ripercorrendo luoghi, sguardi, attimi e culture.

“Attraverso le visioni di Campos il mondo assume un volto incredibilmente umano e poetico in tutte le sue sfaccettature. Come dice il critico cinematografico Mario Franco si tratta di una ricerca di riscatto della condizione umana, nella sua ansia di elevarsi verso la spiritualità” – dice lo storico dell’arte Francesco Ciotola. La presentazione è a cura dell’Associazione di Promozione Sociale NFO, Nuova Fotografia Organizzata.

Lascia un commento